Visitare San Pietroburgo: i 6 luoghi da vedere nella Venezia del Nord

San Pietroburgo, dopo Mosca, è una delle mete obbligatorie per chi vuole visitare la Russia. Chiamata anche la Venezia del Nord per i tanti canali che la solcano, la città russa vanta una storia di ricca di eventi, nonostante sia stata costruita solo nel 1703.

Parallelamente alla fondazione di San Pietroburgo da parte dello zar Pietro I il grande, iniziarono gli scavi della fortezza di San Pietro e Paolo sull’isola delle Lepri, che nel 1990 venne inclusa nella lista dell’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità.

I suoi edifici sfarzosi, tra cui i sontuosi palazzi e residenze degli zar, la rendono unicamente elegante e sofisticata.

Ecco una selezione di 6 cose da vedere assolutamente a San Pietroburgo:

 

Ermitage

Questo museo custodisce un’inestimabile collezione di tesori artistici. Oltre alle meravigliose sale, all’interno dell’Ermitage sono esposte migliaia di opere di tanti e importati artisti, tra cui Leonardo da Vinci, Caravaggio, Picasso, Monet, Van Gogh e Matisse. A causa delle lunghe file, è consigliabile acquistare in anticipo il biglietto online sul sito ufficiale.

Apertura: tutti i giorni, eccetto i lunedì, 1 gennaio e 9 maggio

Orari: Mar, Gio, Ven, Sab, Dom 10.30-18; Merc 10.30-21

Maggiori informazioni: www.hermitagemuseum.org

 

Fortezza di Pietro e Paolo

Ritenuta il simbolo di San Pietroburgo, al centro della Fortezza si erge la maestosa Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, il cui alto campanile è visibile da tutta la città. All’interno della cattedrale sono custodite le tombe degli zar che hanno governato a partire da Pietro I il grande. Tutta la fortezza è circondata da una cinta muraria, che racchiude anche il mausoleo dei Granduchi e il Museo storico di San Pietroburgo.

Orari Cattedrale: Lun-Ven 10-19; Sabato 10-17.15; Dom 11 -19

Orari Fortezza: tutti i giorni, 06-21

 

Prospettiva Nevsky

Un ampio viale rettilineo di 4 chilometri che unisce l’Ammiragliato al Monastero di Aleksandr Nevskij. È l’arteria principale della città, nonché la strada più famosa in Russia. Un vero e proprio museo a cielo aperto, molto frequentato sia di giorno che di notte dai san pietroburghesi e dai turisti. Passeggiando per la Prospettiva Nevsky è possibile ammirare la Biblioteca Nazionale Russa, Piazza Ostrovskij, il ponte Anickov e molti altri edifici storici.

 

Antenna radio-televisiva

Dalla torre di trasmissione del centro radio-televisivo, alta ben 310 metri, è possibile godere di un’eccezionale vista sulla città. È aperta ai turisti, che possono fermarsi sulla terrazza panoramica a 200 metri di altezza.

 

Cattedrale di Sant’Isacco

Costruita dall’architetto francese Ricard de Montferrand, il progetto della Cattedrale venne modificato più volte nel corso della sua costruzione, in modo da rendere l’opera finale più maestosa del progetto originale. È stata voluta dallo zar Alessandro I e si ispira alla Cattedrale di Saint Paul a Londra e alla Basilica di San Pietro a Roma. L’imponente cupola dorata, visibile da molti punti della città, può essere visitata dai turisti. Con i suoi 97 metri di larghezza e 111 metri di lunghezza, la Cattedrale di Sant’Isacco è considerata uno dei monumenti più belli dell’arte russa.

Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 23, chiusa il mercoledì.

 

Chiesa del Sangue Versato

È considerato uno degli edifici religiosi più belli di San Pietroburgo grazie al suo fascino e alla sua maestosità. All’interno vi sono oltre 7000 metri quadri di raffinatissimi mosaici realizzati da oltre 30 artisti. Negli anni ’30 fu chiusa per volere di Stalin, ma venne riaperta nel 1997 dopo un lungo e minuzioso restauro.

Orari: aperta dalle 10 alle 17, chiusa il mercoledì.