A Santo Domingo ogni domenica di febbraio è Carnevale

Si chiama Carnevale Dominicano ed è la festa che anima le strade di Santo Domingo ogni domenica di febbraio. La leggenda ne attesta la nascita nel 1520, decretandolo come il Carnevale più antico della storia.

L’evento si caratterizza per le due maschere: il diablo cojuelo e il Robalagallina. La prima è frutto di una lunga tradizione e della filosofia della satira, secondo cui caricando i tratti del male in modo da portarlo al limite del grottesco, si riusciva a superarne la paura. Ecco allora che questa maschera si presenta con due lunghe corna e una vescica di mucca utilizzata per colpire i passanti. Nascita recente, invece, per il Robalagallina. L’origine sembra risalire alla punizione data a un soldato accusato di aver rubato: venne ricoperto di piume e percosso simbolicamente.

Molto più di un evento goliardico, il Carnevale di Santo Domingo è stato proclamato dal parlamento come patrimonio folkloristico nazionale. Un’unione di storia, cultura, arte, religione capace di accomunare tutta la popolazione e non solo. Nell’ultima domenica di febbraio, data in cui si festeggia l’indipendenza di Santo Domingo, la città è invasa da tutte le delegazioni dei Paesi limitrofi e da migliaia di turisti.

Scopri i nuovi voli per La Romana proposti da Air Italy ed unisciti alla magia di febbraio e del suo Carnevale.

Fonte immagine: flickr.com/photos/rodrigo_lobo/