La necropoli di Giza a Il Cairo: tutte le info per la visita

La necropoli di Giza a Il Cairo una delle aree archeologiche più misteriose ed affascinanti del mondo. È proprio qui che si trovano la Sfinge e le celebri Piramidi d’Egitto, sicuramente i monumenti più conosciuti ma non gli unici tesori vecchi più di 5 mila anni che questo incredibile complesso dichiarato Patrimonio dell’umanità dell’Unesco mostra ai viaggiatori.

I monumenti più importanti della necropoli di Giza

Situata nella piana di Giza, alla periferia del Cairo da cui dista circa 25 km dal centro, l’omonima necropoli custodisce alcune delle testimonianze più importanti dell’antica civiltà egizia. Al suo interno si trovano infatti le tre piramidi di Giza – ovvero quella di Cheope, unica tra le sette meraviglie del mondo antico giunta fino ai giorni nostri, quella di Chefren e quella di Micerino – ma anche l’enigmatica Sfinge, che ancora oggi non smette di sollevare interrogativi ed affascinare i viaggiatori.

Già questo basterebbe a giustificare una visita, ma la necropoli di Giza ha molto altro ancora da offrire. Il complesso comprende infatti le altre piramidi minori, numerose sepolture di membri di famiglie reali e alti funzionari dello stato egizio (tra cui quella della regina Meresankh III) e il villaggio degli artigiani, ovvero le tombe che custodiscono le spoglie dei costruttori che edificarono le piramidi.

Organizzare la visita

Per visitare la necropoli di Giza si raccomanda di scegliere con attenzione il periodo e il momento  in cui effettuare la visita. Sconsigliabile il periodo estivo che va da giugno a settembre, quando è preferibile organizzare la visita di mattina per evitare le alte temperature; molto meglio, invece, visitare le piramidi d’inverno o in autunno-primavera quando la minore affluenza dei turisti e il clima mite egiziano rendono la visita più piacevole.

Non vi resta che raggiungere la piana di Giza prenotando uno dei voli in offerta per Il Cairo di Air Italy.