Jericoacoara, il paradiso è in Brasile

Quando si nominano le migliori spiagge del mondo, Jericoacoara è lì. Quest’area litoranea del Brasile, a 300 km da Fortaleza, conserva un fascino naturale idilliaco per il quale è spesso definita una spiaggia paradisiaca.

Le distese di sabbia incorniciate dalle palme non sono l’unica attrazione caratteristica di Jericoacoara. Le lagune naturali e intime, le dune mobili e le mangrovie contribuiscono a creare quell’ambiente ricco e selvaggio che è il segreto dell’attrazione di questa meta turistica. Tanto da divenire un Parco Nazionale e, dunque, territorio protetto.

Le particolari condizioni climatiche, favorevoli alla balneazione per gran parte dell’anno (da giungo a febbraio), rendono quest’area del Brasile, nello stato del Ceará, un paradiso anche per gli amanti degli sport acquatici e, nello specifico, il tempio del kitesurf.

L’area costiera non è l’unico spettacolo della natura offerto da Jericoacoara. Un arco naturale di pietra torreggia nel Serrote: è la Pedra Furada, alla quale tutti i viaggiatori devono tributare almeno una visita.

Quando la natura avrà riempito gli occhi dei visitatori con i fantastici tramonti per i quali Jericoacoara non ha eguali in Brasile, si accendono le luci della movida notturna che anima i bar e i locali del villaggio che, fino a pochi anni fa, non conosceva l’elettricità.

Per raggiungere Jericoacoara si può partire da Fortaleza, principale centro di quest’area del Brasile e sede dell’aeroporto internazionale. Il viaggio per Jericoacoara sarà un’avventura, poiché non esiste una strada asfaltata che porta fino al villaggio a partire da Jijoca. Esistono servizi privati di transfer o la possibilità di affittare veicoli 4×4.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/silveiraneto/