Viaggio in Israele, visita alla fortezza di Masada

Tra le tante cose da vedere, durante un viaggio in Israele, ecco qualcosa da non farsi mancare: la visita alla fortezza di Masada.

Il sito si trova nel deserto della Giudea, nei pressi del Mar Morto, a 145 chilometri da Tel Aviv e a circa 100 chilometri da Gerusalemme. Si tratta di una fortezza naturale dall’aspetto inespugnabile, fortificata e abitata da Erode il Grande, re della Giudea (che regnò dal 37 a.C. al 4 d.C.), passata ai Sicarii, agli zeloti e conquistata dalle armate romane nel 73 d.C.

Nonostante gli scopi difensivi della struttura, resa ancora più impenetrabile dall’unica, angusta e tortuosa via d’accesso nota come il sentiero del serpente, il complesso residenziale era dotato di tutti i comfort e di affacci panoramici spettacolari.

Ancora oggi rimangono ben visibili i segni dell’assedio romano alla fortezza di Masada, durante la prima guerra giudaica: venne preparata una lunga rampa che permise alle torri d’assedio di raggiungere le mura della fortezza, considerate inespugnabili. Dopo un duro assedio, i soldati romani riuscirono a penetrare nella fortezza, trovandovi tutti gli occupanti morti, vittime di un suicidio collettivo.

La fortezza di Masada è considerata patrimonio dell’umanità e, come tale, tutelata dall’UNESCO. Una tappa immancabile per chi voglia visitare la Terra Santa e il Mar Morto.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/18129976@N08/