Cosa fare a Nuova Delhi: 10 attrazioni indimenticabili (I parte)

L’India è un Paese che merita sicuramente più di un viaggio, non solo per le grandi dimensioni e le innumerevoli attrazioni da visitare, ma anche per l’incredibile diversità di culture, paesaggi naturali, tradizioni religiose e usi e costumi con cui il viaggiatore entrerà in contatto. Se state pianificando un viaggio in India, il consiglio è quello di iniziare dalla Capitale: Nuova Delhi. Si dice che Mumbai sia la New York  dell’India e Nuova Delhi la sua Washington DC, questo è vero solo in parte. Nuova Delhi è un’affascinante mescolanza di edifici istituzionali, grandi viali che ricordano l’urbanistica delle capitali europee e stradine brulicanti, piene di suoni, odori e colori. Il visitatore che atterra in questa città non potrà far altro che perdercisi dentro e andare alla scoperta dei suoi tesori.

Nell’itinerario che vi proponiamo queste le prime 5 tappe che consigliamo di non perdere per nulla al mondo.

 1 – Forte Rosso

Icona della città vecchia, la fortezza meglio nota come “Forte Rosso” per il particolare colore rossastro delle sue mura in arenaria, è stato costruito dall’imperatore moghul Shah Jahan tra il 1638 e il 1648. Pensato come una città nella città, il Forte è circondato da una cinta muraria di circa 2,5 Km e le tre porte d’ingresso lo collegano alle strade principali della città vecchia. Progettato sulla base della rappresentazione del Paradiso presente nel Corano, la fortezza è uno splendido esempio di architettura moghul con influenze indù. Il Forte Rosso di Delhi ha anche un valore fortemente simbolico per il popolo indiano: è dalle sue mura che il 15 agosto 1947 è stata annunciata l’indipendenza dell’India.

2 – Chandni Chowk

Nel cuore della Città Vecchia il viaggiatore non potrà evitare di percorrere la famosissima Chandni Chowk. Questa stretta strada, attraversata ogni giorno da centinaia di persone, biciclette, motorini rumorosi, carretti e animali, è uno dei più antichi e attivi mercati di tutta l’India, lo testimoniano la miriade di piccole botteghe di artigiani e commercianti nascoste dietro tende e usci improvvisati. Se la folla non vi spaventa, lasciatevi trascinare nel cuore pulsante della città e, con un po’ di prudenza, non perdete l’occasione di assaggiare qualcuna delle deliziose specialità di street food indiano.

3 – Jama Masjid

Un altro meraviglioso tesoro della vecchia Delhi è Jama Masjid, una delle più imponenti moschee dell’India, capace di ospitare fino a 25.000 fedeli. La moschea è stata completata nel 1656 e, se pianificate di visitarla, non dimenticate di salire in cima alla torre meridionale, la fatica dell’ascesa verrà ripagata da una vista mozzafiato su tutta la città. Prima di recarvi in visita alla moschea non dimenticate di indossare abiti appropriati e di avere capo, gambe e spalle coperti.

4 – La tomba di Humayun

Vi basti pensare che uno dei simboli dell’India, il Taj Mahal, ha preso ispirazione da questo monumento funebre situato al di fuori della città vecchia e costruito nel 1570 per ospitare le spoglie del secondo imperatore della dinastia Moghul, Humayun. Come il Forte Rosso, anche questo monumento è un esempio dello stile architettonico moghul del quale si ritrovano tracce in tutta l’India.

5 – Gahndi Smriti e Raj Ghat

Passeggiando per i grandi viali, più tranquilli e ordinati, della città nuova, consigliamo di fare una sosta ai due principali monumenti in memoria del Mahatma Gandhi: il Raj Gaht è il vero e proprio mausoleo, e il Ghandi Smriti, il luogo esatto, e oggi visitabile, dove il padre dell’indipendenza indiana è stato ucciso il 30 gennaio del 1948.

La prima parte del nostro itinerario alla scoperta di Nuova Delhi finisce qui, nella altri 5 consigli da non perdere. Non perdete tempo, prenotate subito il volo per Nuova Delhi sul sito di Air Italy.