Cosa fare a Marrakech: vivere l’antica capitale del Marocco

L’antica capitale del Marocco. Una città che nei secoli ha mantenuto intatto il suo fascino storico e culturale. Ma è anche una città viva, affollata, da scoprire, un luogo nel quale immergersi in atmosfere suggestive e raffinate. Tutto questo è Marrakech. E per vivere appieno questa splendida città ci sono alcune cose da fare assolutamente durante una vacanza.

La piazza che si trasformaPiazza Jemaa el Fna è considerata la più bella di Marrakech. Un luogo dove si potrebbe trascorrere un’intera giornata. Nell’arco delle ventiquattr’ore piazza Jemaa el Fna si trasforma: durante il giorno si trovano venditori ambulanti, incantatori di serpenti, suonatori di tamburi, donne che fanno tatuaggi all’henné; il tramonto è uno spettacolo che va gustato dalle sue tante terrazze; di sera spuntano i banchi per mangiare, con i loro irresistibili profumi.

Un labirinto dove perdersi – Ce n’è uno per qualsiasi cosa si voglia comprare: ciabatte, vestiti, cibo, stoffe, lanterne di ferro. Per questo sarebbe più corretto parlare di suk al plurale. Un dedalo di stradine dove è possibile trovare di tutto. Luogo ideale per acquisti e souvenir. Ricordarsi sempre di mercanteggiare, sempre.

La natura del deserto – Si trova al di fuori della città vecchia. Una passeggiata nei giardini Majorelle permetterà al visitatore si ammirare cactus, palme, fiori dai vari colori, vasche con pesci. Impossibile non notare l’edificio blu elettrico che si vede da quasi ogni angolo dei giardini. E la stele dedicata a Yves Saint-Laurent, che negli anni Ottanta comprò e rivalorizzò i giardini in stato di abbandono.

A scuola di Corano – La madrasa di Ben Youssef è la più grande scuola coranica non soltanto di Marrakech ma dell’intero Marocco. Si sviluppa intorno a una vasca centrale sulla quale si affacciano alcune delle oltre 130 stanze come costituiscono l’edificio.

Un visir che non badò a spese – Raffinato, elegante, ricco di soffitti decorati e di portali in legno riccamente decorati. In pratica una visita al palazzo della Bahia lo si trascorre con il naso costantemente all’insù. Sfarzo dovuto al volere di un visir che non badò a spese per realizzare la costruzione.

Viaggio nella storia di un’antica dinastia – Quella Sadiana è una dinastia che regnò nel sud del Marocco dal 1509 al 1554. Le tombe sadiane sono un complesso funerario molto grande e, per certi versi, sfarzoso, conservato ancora in buono stato. Una visita è caldamente raccomandata.

Stilato l’itinerario con cosa fare a Marrakech, per immergersi nella vita e nella cultura della città? Allora adesso non resta che una cosa da fare: augurarvi buon viaggio a Marrakech con Air Italy. Prima di partire, però, scoprite tutta la comodità del servizio di mobile check-in di Air Italy.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/xavier33300