Cayo Coco, Cuba: le 2 spiagge più belle, tra lusso e natura incontaminata

Il bello di Cayo Coco è in quella commistione tra lusso e natura selvaggia che il perfetto equilibrio tra turismo e preservazione del territorio ha saputo creare. Nonostante la strada che, di recente, ha collegato l’isola a Cuba e nonostante le strutture ricettive che promettono ai vacanzieri tutte le gioie di una permanenza da veri e propri VIP.

Le spiagge di Cayo Coco e Cayo Guillermo

Le attrazioni principali di Cayo Coco sono, ovviamente, le sue spiagge. Tra le più belle dei Caraibi, le migliori spiagge di Cayo Coco sono tutte da scoprire e, qui, vi forniremo alcuni preziosi consigli su quali siano i tratti di litorale imperdibili durante una vacanza su quest’isola cubana.

Alcuni hotel si affacciano direttamente sui tratti di costa dell’isola ad essi prospicienti, tuttavia non esistono spiagge private. Non vi sono molte strutture ricettive e gran parte della costa di Cayo Coco e di Cayo Guillermo (isola collegata alla prima da una lingua di terra) hanno conservato un aspetto selvaggio e incontaminato. Le spiagge sono, inoltre, collegate da un servizio di bus a basso costo che parte dall’area est di Cayo Coco, per arrivare asulla costa ovest di Cayo Cuillermo. Un servizio ideale per coloro che vogliano scoprire tutte le migliori spiagge delle due isole.

Le due più belle

Playa Los Flamencos – Una spiaggia meno affollata di quelle antistanti gli hotel. Una spiaggia di rara bellezza, dedicata a coloro che amano la natura e la tranquillità. Spot ideale anche per le immersioni lungo la barriera al largo della costa nord di Cayo Coco.

Playa Pilar – Considerata una delle spiagge più belle di tutta Cuba, Playa Pilar si trova all’estremità occidentale di Cayo Guillermo. Prende il nome dallo yacht di Ernest Hemingway (il Pilar). Quil lo scrittore ha ambientato parte del suo ultimo romanzo “Isole nella corrente”.