Boa Vista a Capo Verde: un’isola che parla di bellezza

Una terra che parla di bellezza, sconfinate spiagge desertiche che scivolano verso un mare azzurro e misterioso, ricco di storie e meraviglie: stiamo parlando di Boa Vista, a Capo Verde, una delle isole che compongono l’arcipelago portoghese, a pochi chilometri dalle coste africane, raggiungibile con semplicità grazie ai voli Air Italy.

L’isola si estende per un territorio di circa 30 km di larghezza e profondità e si trova nella parte più orientale dell’arcipelago.

Caratteristiche dell’isola di Boa Vista

Se la vostra idea è quella di trascorrere una vacanza a contatto con luoghi incontaminati e selvaggi siete nel posto giusto. L’isola di Boa vista si caratterizza soprattutto per paesaggi desertici, come il deserto De Viana e il deserti De Santo Tirso, e per un mare limpido e pulito.

Tra le spiaggie più belle, fatte di sabbia fine e mare cristallino, ci sono senza ombra di dubbio Praia Santa Monica, Praia de Chave, Praia Santa Maria, Praia de Verandinha e Praia di Curral Vehlo.

L’entroterra è essenziale e arido, composto principalmente da dune , vegetazione spontanea,  e deserto.

Un salto a Sal Rei

Il centro abitato principale dell’isola di Boa Vista a Capo Verde è Sal Rei, dove sembra che il tempo si sia fermato: un vecchio porticciolo, una piazza principale e il tipico andamento lento delle città di mare. Sal Rei era un antico villaggio, culla del commercio del sale, per questo sede di palazzi di vecchi commercianti come l’edificio “Benoliel de Carvalho”. Merita anche una visita il fortino del Duque de Bragança risalente al 1818.

Morna e morabeza

La bellezza di questa terra arsa e desertica, accerchiata dall’oceano atlantico e cosi vicina all’Africa, produce all’allontanarsi un sentimento di nostalgia.

Il paesaggio fa da sfondo alle melodie della Morna, un tipo di musica antichissima nata nell’isola di Boa Vista a Capo Verde. Si tratta di una musica caratteristica del luogo che richiama temi legati all’amore, al legame con la propria terra d’origine, a ciò che spinge a partire e a tornare. Violino, chitarra e voce creano canzoni ed emozioni, ma in particolare quel sentimento di nostalgia o morabeza che solo chi è passato per Capo Verde può capire.