Entrate con noi dentro il bazaar di Khan el Khalili, il mercato del Cairo

Il bazaar di Khan el Khalili è una delle maggiori attrazioni turistiche della capitale egiziana e il motivo è presto detto: il mercato del Cairo è il secondo suq più grande di tutto il Medio Oriente, subito dopo quello di Istanbul. Se state visitando l’Egitto, avete fatto tappa al sito archeologico di Luxor, visitato le piramidi di Giza e il museo egizio de Il Cairo, non potete non includere anche il suq Khan el Khalili.

Il bazaar Khan el Khalili: storia e curiosità

Il mercato del Cairo è un enorme bazaar medievale fatto costruire nel lontano 1382, subito riconoscibile dall’enorme quantità di folla che lo attraversa e lo vive.  Stradine strette che si intrecciano tra di loro fino a creare del suggestivi labirinti fatti di merci di ogni tipo, colori, odori e cibo tradizionale. Le viuzze sono ombreggiate grazie alle tettoie di tela messe sopra l’entrata dei negozi per donare un po’ di ristoro durante le calde giornate estive.

Cosa comprare

L’artigianato

Nel suq di Khan el Khalili de Il Cairo esiste ancora l’artigianato tipico egiziano, come il papiro, l’intaglio, la lavorazione dell’alabastro, la tintura delle stoffe e il cucito. Dentro negozietti stretti e lunghi si vedono anziani artigiani lavorare con mani sapienti ed esperte terracotta e ceramica, ferro battuto, tessuti, tappeti e ogni altro genere di articoli.

Le spezie

Camminando per il bazaar si respira il profumo delle spezie raccolte dentro enormi sacchi di juta, dai quali fuoriescono ordinatamente a forma di piramide. I colori brillanti, gli odori pungenti delle spezie e dei legumi caratterizzano da sempre i mercati arabi e la loro profumata cucina. Da non perdere anche le essenze profumate e gli olii essenziali per la cura del corpo.

Le altre merci

La zona è tutt’oggi l’area commerciale più importante della città de Il Cairo e dentro si trova veramente ogni tipo di mercanzia. Nei secoli scorsi venivano venduti anche oro, argento e pietre preziose, ora si trovano maggiormente venditori di tessuti ricamati, di mobili antichi o di lanterne di vetro colorato.

La contrattazione

La regola numero uno se desiderate acquistare in uno dei negozi del bazaar di Khan el Khalili è la contrattazione. I venditori vi attireranno con urla, promesse e sorrisi nel loro negozio e vi faranno probabilmente pagare un prezzo molto alto se non avrete intenzione di contrattare. È una forma di rispetto e un’usanza molto antica, oltre a essere l’unico modo di acquistare della merce in un suq. Un piccolo consiglio: decidete il prezzo e se il venditore non è d’accordo uscite da negozio, spesso vi inseguirà per arrivare a un compromesso che vada bene a entrambi.

Come raggiungere il mercato del Cairo

Khan el Khalili si trova nel cuore della città nei pressi della Moschea di Al Hussein. In metropolitana si raggiunge dalla stazione di Ataba. Lasciatevi conquistare dalla confusione e dall’antica bellezza del bazaar di Khan el Khalili de Il Cairo, volate in Egitto con Air Italy e imparate l’arte della contrattazione.