Visitare Tirana in due giorni: ecco cosa vedere in un weekend

Viaggio di due giorni a Tirana: ecco una breve guida per visitare la capitale dell’Albania in un viaggio di un weekend, toccando tutte le principali mete turistiche assolutamente da vedere.

Primo giorno – cosa vedere

Ogni itinerario turistico di Tirana deve necessariamente partire dalla piazza Sheshi Skënderbej, il centro della città. Qui si potrà osservare il monumento equestre eretto in onore dell’eroe nazionale Skandberg (1405-1468), il condottiero della lega del popolo albanese nella resistenza contro l’espansione ottomana. Dalla piazza si può raggiungere il Museo nazionale di storia, il più grande museo albanese. Qui sarà possibile scoprire la più grande raccolta di tesori archeologici e storici del Paese. Non ultima, la spada che venne impugnata da Skandberg contro i turchi. L’ultimo piano dell’edificio museale è dedicato al periodo buio della dittatura di Enver Hoxha. Da osservare anche il mosaico che impreziosisce la facciata del museo.

Dalla piazza si potrà raggiungere anche la Galleria d’arte nazionale, tra icone e opere d’arte moderne e la moschea Et’hem Bey.

Se avanza tempo e si ha una macchina a disposizione, sono numerosi i ruderi di castelli e fortezze nei dintorni di Tirana.

Primo giorno – cosa fare

Il centro della città è ricco di club, pub e ristorantini che potranno accompagnare i vostri pasti e i vostri ristori durante i due giorni di visita a Tirana. Una passeggiata di piacere, movida, shopping e degustazioni nel quartiere trendy Blloku è d’obbligo. Nel passato, il quartiere fu zona residenziale dei dirigenti del regime; area interdetta al resto della cittadinanza.

Continuate a seguire l’eMagazine di Air Italy per scoprire cosa resta da visitare a Tirana in due giorni, il programma del secondo giorno.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/lassi_kurkijarvi/