Un giorno a Bologna: cosa vedere

Il viaggio di un weekend a Bologna, così come in ogni altra città di media grandezza, è un fatto di organizzazione. Per evitare che si trasformi in un’esperienza stressante, perdendo l’occasione di visitare le principali mete immancabili, si dovranno avere ben chiare le tappe e l’itinerario da percorrere per sfruttare al meglio il giorno a disposizione.

Per questo, ecco alcune indicazioni che potranno tornare utili.

Partenza da Piazza Maggiore: è il centro vivo di Bologna, ed è da lì che partirà il nostro tour di un giorno. Sarete circondati, è proprio il caso di dirlo, dalla storia della città. Dal Palazzo Comunale al Palazzo dei Bianchi, dalla Fontana del Nettuno al Palazzo del Podestà.

Il lato sud di Piazza Maggiore è occupato dalla maestosa facciata della Basilica di San Petronio, la nostra seconda tappa. Le sue navate tardo-gotiche ospitano le opere del Parmigianino e del Masaccio e le sue mura hanno visto alternarsi cerimonie religiose con cerimonie civili.

Un tour di un giorno a Bologna non può non passare per la Torre degli Asinelli, finita di costruire nel 1119 con scopi difensivi e di affermazione del potere e del prestigio nobiliare. Ad oggi, i suoi 498 gradini vengono saliti dai turisti per poter godere di una vista panoramica sulla città, da un’altezza che si avvicina ai 100 metri da terra.

Da non perdere, la Pinacoteca Nazionale (chiusa il lunedì). Vi accoglieranno artisti del calibro di Raffaello, Reni e Carracci.

Il vostro tour di un giorno a Bologna vi lascerà sicuramente il tempo di approfittare delle occasioni di rifocillarvi con il meglio della cucina bolognese; tra tortelli, cotolette, affettati e ragù. O anche di approfittare della vivace movida notturna del capoluogo emiliano.

Scopri subito le migliori offerte Air Italy per i voli verso Bologna.

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/scaramuzzino/