Il santuario di Santa Rosalia sul monte Pellegrino

Il santuario di Santa Rosalia si trova a Palermo, a circa 430 metri di altitudine sul monte Pellegrino, il promontorio sul quale si narra abbia trovato prima rifugio e poi la morte la Santa nel 1624, colpita dalla pestilenza.

Una volta ritrovate, le reliquie di Rosalia vennero portate in processione per le vie di Palermo: ciò ridusse la violenza della peste e la donna, autrice del miracolo, fu proclamata patrona della città.

La facciata del santuario di Santa Rosalia si trova addossata alla parete rocciosa del monte Pellegrino e si raggiunge dopo aver percorso una lunga gradinata. Una volta all’interno è invece possibile raggiungere la grotta, nella quale, secondo la leggenda, la santa si era ritirata a vivere nei suoi ultimi giorni.

In questi ambienti sono collocate diverse statue della patrona, una serie di altari, un crocifisso del Quattrocento e diverse lapidi. Una di queste in onore e in ricordo del poeta Goethe, giunto in visita al santuario nel Settecento, che definì il monte Pellegrino “il più bel promontorio del mondo”.

Il monte non è meta solo di fedeli devoti ma anche di palermitani e turisti sportivi, amanti della mountain bike, di arrampicata o di trail running. Molteplici gli itinerari che possono essere effettuati per le escursioni e che vi condurranno dapprima al santuario di Santa Rosalia e poi fino alla cima del monte Pellegrino dove potrete godere di incantevoli affacci su Palermo.

Per raggiungere Palermo e il santuario di Santa Rosalia ci sono i voli Air Italy.