Il quartiere ebraico nel cuore di Roma

Situato a pochi metri dal Tevere e dall’Isola Tiberina, il quartiere ebraico di Roma è uno dei posti più affascinanti della città.

Uno dei più antichi ghetti del mondo, sorto quarant’anni dopo quello di Venezia, il quartiere ebraico si estende tra Via Arenula, Via dei Falegnami, Via de’ Furnari, Via della Tribuna di Campitelli, Via del Portico d’Ottavia e Lungotevere de’ Cenci; molto più esteso dell’antico ghetto. Trae origine in questa zona perché la comunità ebraica che vi dimorava, ne costituì la maggioranza della popolazione. Il quartiere ebraico si compone di impressionanti strutture architettoniche, come l’imponente Sinagoga, il Museo ebraico e il Teatro Marcello. Caratteristico è anche il profumo delle storiche trattorie con cucina tipica ebraico – romanesca. Piatto tipico è il carciofo alla giudia, così croccante e saporito da non poterne fare a meno durante una passeggiata nell’antico quartiere ebraico.

 

Molto frequenti sono state le sue apparizioni in film quali: La finestra di fronte, di Ferzen Ozpetek; Indagine su un cittadino sopra ogni sospetto, di Elio Petri; L’oro di Roma, di Carlo Lizzani.

 

Volate a Roma con Air Italy e venite a scoprire il quartiere ebraico con tutte le sue particolarità e delizie.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/pinomoscato