Palazzo Reale a Napoli: una visita tra arte e storia

In un viaggio tra vicoli, profumi e sapori della città di Napoli, non può di certo mancare un itinerario architettonico e culturale con una sosta più che meritata a Palazzo Reale.

Storia e curiosità

Il Palazzo Reale nasce dalla maestria dell’architetto Domenico Fontana che lo progetta e lo fa realizzare nel 1600 su volere del vicerè Fernando Ruiz de Castro. La destinazione originale dell’edificio doveva essere quella di alloggio del Re spagnolo Filippo III, che aveva programmato una visita in città, ma che in realtà non si verificò mai. Successivamente il palazzo divenne residenza dei Borbone e della famiglia reale.

Questo edificio storico gode di una posizione meravigliosa e di un affaccio esclusivo su Piazza del Plebiscito; inoltre, la sua facciata principale, arricchita dalle statue dei sovrani napoletani susseguitisi nel corso dei secoli, lo rendono una vera e propria opera d’arte che merita una visita approfondita.

Le statue del Palazzo Reale

Gli elementi decorativi che spiccano nella parte principale del Palazzo risalgono all’epoca dei Savoia, nel 1888, e sono conseguenza della volontà di Umberto I che volle collocare le statue dei sovrani di Napoli nelle nicchie che erano state precedentemente ricavate dall’architetto Vanvitelli un secolo prima. Ecco perché la facciata che circonda Piazza del Plebiscito è un meraviglioso susseguirsi di statue che raffigurano i personaggi principali della storia della città: da Ruggero il Normanno, Carlo I d’Angiò, Carlo III di Spagna a Vittorio Emanuele II.

I giardini

Il Palazzo Reale di Napoli ospita anche dei meravigliosi giardini pensili che con le loro terrazze affacciate sul golfo di Napoli offrono una esclusiva passeggiata panoramica su angoli suggestivi della città come il Molosiglio e il Beverello.

Il museo

Il Palazzo Reale di Napoli ospita l’Appartamento Reale, la Cappella Reale, e l’Appartamento Storico che, adibito a museo, accoglie la collezione Farnese, la collezione Pompeiana e percorsi artistici legati alle diverse dominazioni, dai vicerè, ai Borbone e ai Savoia. All’interno di Palazzo Reale, inoltre, ha sede anche la Biblioteca Nazionale di Napoli.

Il teatro di corte

All’interno del Palazzo Reale di Napoli c’è spazio anche per il Teatrino di Corte voluto da Ferdinando IV di Borbone nel 1768, riportato all’antico splendore settecentesco dopo i danni subiti nel corso della guerra.

Visitare il Palazzo Reale di Napoli: orari e prezzi

Il Palazzo Reale, e può essere visitato tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 20.00 ad eccezione del mercoledì. Per ogni ulteriore informazione, visitate il sito ufficiale del Palazzo a questo link. Il prezzo dei biglietti è di 6 euro (3 euro l’ingresso ridotto).

Le visite guidate ai giardini pensili si organizzano ogni sabato, domenica e nei giorni festivi con partenze alle ore 11:00 – 11:45 – 12:30. La durata della visita è di 40 minuti e l’ingresso ha un costo supplementare di 3 euro.

Scegliete il periodo migliore per partire, consultate le offerte sui voli per Napoli di Air Italy e volate alla scoperta di Napoli. Buon viaggio!