Museo di storia naturale Venezia, lo spettacolo della natura in mostra

La sede del Museo di storia naturale di Venezia è il Fontego dei Turchi, chiamato così perché il palazzo, un tempo, ha ospitato il mercato dei Turichi che mercanteggiavano nella Serenissima. Oggi, i locali dell’affascinante palazzo che affaccia sul Canal Grande ospitano le straordinarie collezioni di reperti naturalistici che si sono andate a sedimentare nei decenni, costituendo un ricco tesoro scientifico. È una delle attrazioni da non perdere durante una visita a Venezia, soprattutto se si è con bambini al seguito.

Sicuramente, una delle collezioni più affascinanti del Museo di storia naturale di Venezia è quella di zoologia. Scheletri, pelli, animali impagliati, esemplari di insetti in vetrino o sotto liquido: un’ampia esposizione che copre tutti i sistemi zoologici.

Particolarmente affascinanti anche le collezioni paleontografiche, comprensive di fossili e calchi provenienti da ogni parte del mondo. Due esemplari completi di dinosauro sono le perle di una delle sale del museo, dove campeggiano gli scheletri fossili di un ouranosauro e di un sarcosuchus (antenato dei coccodrilli).

Accanto a queste collezioni, il Museo di storia naturale espone la collezione botanica e micologica, ma anche anatomica, antropologica e archeologica; presente anche una raccolta di antichi strumenti scientifici per le ricerche scientifiche.

 

Informazioni utili per visitare il Museo civico di storia naturale di Venezia:

Dove: Santa Croce, 1730 Venezia

Quando: 1 giugno – 31 ottobre dalle ore 10:00 alle 18:00; 1 novembre – 31 maggio dalle 9:00 alle 17:00, weekend dalle 10:00 alle 18:00 (la biglietteria chiude un’ora prima). Chiusura: tutti i lunedì.

Costo del biglietto: il biglietto intero costa 8,00 €

Maggiori informazioni: sito ufficiale del Museo di storia naturale

Per raggiungere Venezia: scegliete i voli Air Italy.

 

Fonte immagine: wikimedia.org