Respirare la storia: una visita al Museo Archeologico Nazionale di Cagliari

Pensando alla Sardegna le prime immagini che attraversano la mente sono quelle del mare azzurro incontaminato e delle spiagge selvagge. Eppure spostandoci nella parte meridionale di questa meravigliosa terra, c’è un luogo pulsante di storia e cultura: il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari.

Situato all’interno della Cittadella dei musei, nella piazza dell’Arsenale di Cagliari, il museo rappresenta una meta interessante per il turismo di nicchia, per i viaggiatori più curiosi e assetati di cultura. Il museo offre un viaggio nella storia dall’età prenuragica, passando per le culture neolitiche, eneolitiche e del Primo Bronzo,  fino all’età nuragica, fenicia, romana e medioevale.

Una delle maggiori ricchezze del museo è senza dubbio la collezione di piccoli bronzi dell’età nuragica che rappresentano divinità femminili, guerrieri, animali, donne e uomini durante attività quotidiane, testimonianza della civiltà e dell’organizzazione della società. Sono anche presenti materiali originari del Sarrabus-Gerrei, della Marmilla e della zona meridionale della provincia di Cagliari e materiali topografici che riguardano i principali siti archeologici della Sardegna come Campidano centrale, Sulcis meridionale e Sulcis Iglesiente.

Il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari ospita un reperto unico in Sardegna: una coppa in vetro con la raffigurazione di Gesù Cristo, ritrovata in una tomba dalle caratteristiche romane nel 1839 vicino Ittiri, in provincia di Sassari. Il museo attualmente ospita “Mont’e prama”, una mostra di reperti di sculture, ritrovati nel 1974 da un contadino a Cabras e restaurati grazie ai fondi Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Regione Sardegna.

Il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari prevede un servizio di visita guidata su prenotazione, ma soprattutto offre la possibilità ai non vedenti di visitare il museo attraverso un percorso didattico ad hoc. Se volete visitare il museo, tenete a mente queste utili indicazioni: gli orari di apertura sono dalle 9.00 alle 20.00 con chiusura della biglietteria alle ore 19.15 e chiusura settimanale il lunedì. Il prezzo intero del biglietto è di 5,00 euro o 7,00 euro, il prezzo ridotto è di 2,50 o 3,50. Per ogni ulteriore dettaglio consultate il sito ufficiale).

Il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari si trova in un punto panoramico di Cagliari da cui sarà possibile ammirare l’immensità del mare sardo e tutta la città. E se nel frattempo vi sarà venuta voglia di un po’ di relax, ecco le migliori spiagge del Sarrabus che fanno al caso vostro.

La Sardegna aspetta solo di essere esplorata, raggiungetela con i voli Air Italy più comodi per voi.

 

Fonte immagine: ” Pluteo di età mediobizantina con grifo e pegaso. Museo Archeologico nazionale di Cagliari.jpg di Robur.q. Con licenza CC BY-SA 3.0  tramite Wikimedia Commons.

http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_di_Cagliari#/media/File:Pluteo_di_et%C3%A0_mediobizantina_con_grifo_e_pegaso._Museo_Archeologico_nazionale_di_Cagliari.jpg