Viaggio alla scoperta del Museo civico archeologico di Bologna

Il viaggio nell’antichità proposto dal Museo civico archeologico di Bologna inizia già dalla sua sede. Infatti, il grande tesoro di reperti archeologici raccolti dal museo è da sempre ospitato dall’affascinante Palazzo Galvani (XV secolo) nella centralissima Piazza Maggiore.
Inaugurato nel 1881, il Museo civico di Bologna può oggi vantare di una ricca collezione di testimonianze del passato ereditata dal Museo universitario, dalla donazione di privati e dalle opere di scavo intraprese nel territorio bolognese.
Quella del Museo di Bologna è considerata una tra le più rilevanti raccolte archeologiche del nostro Paese. Di particolare interesse è la collezione che riguarda la storia antica del territorio e dei suoi dintorni, a iniziare dal periodo preistorico, per passare all’antichità etrusca (durante la quale la città di Bologna, chiamata Felsina, era una vera e propria capitale) e romana.
Nel parlare del Museo civico archeologico di Bologna non si può evitare di parlare della collezione di antichità egiziane, tra le più importanti d’Europa, dopo il Museo egizio di Torino.
Orari d’apertura del museo:
Il Museo archeologico di Bologna può essere visitato dal martedì al venerdì, dalle 9:00 alle 15:00. Alcune sezioni chiudono già alle 14:30.
Sabato, domenica e festivi, il museo osserva il seguente orario: 10:00 – 18:30.
Biglietti e costi:
Il biglietto intero per il Museo archeologico di Bologna, nel momento in cui scriviamo, cosa 5,00€. Il biglietto ridotto 3,00€. Esistono alcune possibilità di esonero completo.
Raggiungere Bologna:
Per raggiungere Bologna, Air Italy offre le seguenti tratte: voli da e per Bologna.
Fonte immagine: flickr.com/photos/49216699@N00/