Un patrimonio inestimabile nei musei di Ginevra

Per chi è alla ricerca di un viaggio diverso dal solito, tutto dedicato alla cultura, non caratterizzato dal solito turismo, la scelta non può che essere Ginevra.

La seconda città più popolosa della Svizzera dopo Zurigo ospita, infatti, numerosi musei, che la rendono una delle città più apprezzate e interessanti da visitare sotto il profilo culturale. Ce ne sono oltre quaranta se non si contano le gallerie d’arte presenti. Di seguito elenchiamo alcuni dei più importanti musei di Ginevra da non perdere, molti dei quali ad accesso gratuito.

  • Museo d’arte e di storia di Ginevra. Considerato tra i più importanti musei della città, ospita al suo interno una rassegna di reperti che attraversano tutte le varie epoche storiche: dalla preistoria fino ai giorni nostri, passando per l’arte egizia e quella etrusca, il medioevo e le pitture fiamminghe. È aperto dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 18.L’ingresso è gratuito, ma a pagamento sono le mostre temporanee.
  • Museo d’arte moderna e contemporanea (MAMCO). Al suo interno trova spazio l’architettura industriale degli anni Cinquanta, perfettamente in linea con l’aspetto esteriore dell’edificio in cui viene ospitata: una ex fabbrica inaugurata nel 1994. L’accesso è a pagamento e il museo è aperto tutti i mercoledì del mese fino alle 21.
  • Museo Ariana. In una elegantissima villa in stile neo classico e neo barocco trovano esposizione oltre 20.000 oggetti in ceramica, porcellana e vetro che rappresentano una delle più grandi collezioni presenti in Europa. L’ingresso è gratuito .
  • Museo di storia naturale. Da non perdere soprattutto se si viaggia con i bambini al seguito. L’ingresso agli 8.000 metri quadrati di esposizione è gratuito e avviene dalle 10 alle 17 dal martedì alla domenica.
  • Fondazione Libreria Martin Bodmer. Non vanta il nome di museo, ma lo è a tutti gli effetti. Si tratta di una delle più importanti biblioteche del mondo che custodisce al suo interno un vero ed immenso tesoro. Nella collezione di Martin Bodmer si trovano 160.000 documenti in 80 lingue diverse, tra cui: una copia delle rarissime copie della Bibbia di Gutemberg, un manoscritto con le favole dei fratelli Grimm, la prima versione stampata del Don Chisciotte di Cervantes, del Faust di Goethe, dei Racconti di Canterbury di Chaucer, alcune opere di Dante Alighieri e di Shakespeare. Un patrimonio unico al mondo che merita di essere scoperto. L’ingresso è a pagamento dal martedì alla domenica ma il mercoledì è gratuito e la biblioteca è aperta fino alle 21.

I musei di Ginevra sono davvero tanti e tutti interessantissimi: approfitta delle offerte Air Italy per volare in Svizzera e regalati un viaggio alla ricerca del sapere.
Fonte immagine: flickr.com/photos/sybarite48/