Itinerari di trekking in Sardegna, nel Gennargentu verso Punta La Marmora

Tra i percorsi di trekking in Sardegna, uno dei più ambiti è sicuramente quello che, attraverso il Gennargentu, arriva a Punta La Marmora. Con i suoi 1.834 m d’altezza sul livello del mare, Punta La Marmora è la cima più imponente dell’isola.

Con il suo nome (che ha sostituito il precedente Perda Crapia) omaggia il naturalista, cartografo e militare piemontese Alberto Ferrero La Marmora (Torino, 1789-1863). Egli fu l’autore della prima carta della Sardegna e di due opere scientifiche dedicate all’isola. A lui venne anche intitolato un rifugio costruito sulle pendici del Bruncu Spina, di cui oggi rimangono solo dei ruderi.

Marciando sugli itinerari che attraversano l’area naturalistica del Gennargentu è possibile ammirare il panorama offerto dalla costa est della Sardegna, così come avere una buona vista di buona parte dell’isola. È un’area della Sardegna lontana dai percorsi turistici più battuti; una zona selvaggia che conserva habitat e specie endemiche che è possibile ammirare dai sentieri che segnano i percorsi del Massiccio. Può capitare d’incontrare mufloni e aquile reali.

Itinerario di trekking consigliato verso il tetto della Sardegna: sentiero Ruinas

Dislivello: 634 m

Durata di percorrenza: dalle 3 alle 4 ore

Difficoltà: escursionistico

Si parte dal villaggio nuragico di Ruinas, nel territorio di Arzana (NU), a 1.200 m di quota e raggiungibile in auto dalla statale Lanusei-Nuoro, uscendo verso Gairo Taquisara. Un sito archeologico recentemente riscoperto, nel quale è possibile ammirare un nuraghe in buono stato e i segni di un ampio villaggio di capanne.

Si prosegue verso nord in direzione del Gennargentu. Dopo circa tre chilometri inizia il sentiero tracciato dal CAI. L’itinerario s’inerpica fino a quota 1.822 m di Punta Florisa, per poi scendere sul versante orientale e seguire la cresta verso Punta La Marmora.

Da lì è possibile proseguire fino a Punta della Croce (1.828 m.s.l.m) che, con la sua caratteristica croce, rappresenta un punto di riferimento per tutti gli escursionisti che affrontano il Gennargentu.

Per tutti gli amanti del trekking che visitano la Sardegna,  l’itinerario verso Punta La Marmora è un’escursione obbligatoria che può regalare molte emozioni senza richiedere sforzi eccessivi.

 

 

Fonte immagine: By David Edgar (Own work) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0) or GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html)], via Wikimedia Commons