Venezia e i suoi misteri: gli itinerari segreti di Palazzo Ducale

Palazzo Ducale è uno dei simboli di Venezia: si affaccia sulla ancor più nota Piazza San Marco ed è a due passi dal Ponte dei Sospiri. Sicuramente una delle cose da non perdere durante una visita a Venezia.

Sede del Doge che governava la città così come delle magistrature veneziane, questo edificio cela antichi misteri e itinerari segreti. Oggi è possibile visitare e vedere di persona questi percorsi privati, celati ai più per molto tempo. Questi attraversano e collegano tutta una serie di stanze che svolsero un ruolo centrale nella vita politica ed economica della Serenissima.

L’itinerario, infatti, ha inizio proprio dalle stanze del Notaio Ducale e del Deputato alla Segreta del Consiglio dei Dieci, prosegue nell’Ufficio del Cancellier Grande fino alla magnifica Sala della Cancelleria Segreta: qui le pareti sono ricoperte da numerosi armadi che contengono tantissimi documenti e atti delle magistrature.

Segue la Stanza della Tortura o Camera del Tormento, che era comunicante con le prigioni. Ogni ulteriore descrizione appare futile, anche se vale la pena ricordare che questo genere di pene furono raramente applicate in maniera cruenta ed efferata e che la tortura fu già nel corso dei seicento abbandonata.

Si passa poi alla Zona dei Piombi, dove si trovano alcune celle tra cui quella in cui fu detenuto il noto Casanova, fino al sottotetto, alla Sala degli Inquisitori e a quella dei Tre Capi. Da qui, attraverso un passaggio segreto si può arrivare alla Sala del Consiglio dei Dieci.

Insomma, se anche voi volete aggirarvi lungo gli itinerari segreti del Palazzo Ducale, non dovete fare altro che prenotare al più presto il vostro volo Air Italy per Venezia.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/sincretic