Alla scoperta degli itinerari insoliti di Parigi

Visitare Parigi spesso si traduce nel vedere solo i monumenti più celebri e segnalati da tutte le guide turistiche come, ad esempio, la Tour Eiffel, gli Champs Elysées o Notre Dame. Tuttavia ci sono degli angoli affascinanti e poco conosciuti dove è possibile respirare la vera essenza di questa città.  Se volete conoscere davvero Parigi dovete compiere almeno uno dei suoi tanti e insoliti itinerari.

La prima tappa del vostro viaggio alla scoperta della capitale francese può iniziare dall’Ossario Municipale, ovvero dalle Catacombe. Questo luogo, che risale al XVIII secolo e in cui sono conservate le ossa di circa sei milioni di persone, in origine fu creato per far fronte ad un’emergenza sanitaria a causa di un’epidemia che colpì il centro della città, mentre durante la seconda guerra mondiale fu utilizzato dai parigini che aderirono alla Resistenza francese. Oggi, in seguito a dei valori di ristrutturazione, è possibile percorrere un affascinante e suggestivo tour nei suoi lunghi e stretti tunnel.

Passando dal sottosuolo al cielo, da segnalare è anche l’osservatorio astronomico: si tratta di un imponente edificio costruito per volere di Luigi XIV, e i suoi lati sono perfettamente orientai nella direzione dei quattro punti cardinali.

La grande moschea sorge nel centro del Quartiere latino di Parigi. È costruita in stile ispanico-moresco, e dalla sua struttura si innalza il minareto quadrangolare, alto 33 metri. Particolarmente suggestivi sono i portici e le gallerie che circondano il giardino interno, mentre la sala della preghiera è ornata con preziosi tappeti.

Se vi appassiona il vintage e l’antiquariato e vi piace trascorre del tempo alla ricerca di oggetti particolari e rari, potete fare un salto mercato delle pulci di Saint Ouen, dove tra tessuti colorati, libri antichi, mobili e vecchi vinili troverete sicuramente accessori unici e singolari.

Tutti gli itinerari insoliti di Parigi prevedono una tappa al cimitero PèreLachaise, dove sono sepolti personaggi che hanno scritto pagine significative della musica, della letteratura e dell’arte con Jim Morrison, Balzac, Oscar Wilde, Marcel Proust e Chopin.

Il viaggio attraverso i luoghi insoliti della capitale francese termina con i cosiddetti Passages des panoramas: stretti vicoli che si allungano tra due palazzi, coperti da un tetto di vetro, animati da una miriade di negozietti e di bancarelle.

Se state pianificando un viaggio insolito a Parigi con bambini al seguito, non perdetevi la nostra guida Cosa vedere aParigi con bambini.

Affidatevi alla professionalità e all’esperienza di Air Italy e prenotate subito il vostro volo per partire alla scoperta degli itinerari insoliti di Parigi.

 

Fonte foto: http://www.flickr.com/photos/aigle_dore