Isola di Santorini: immergersi nell’antico sito archeologico di Akrotiri

Sull’isola di Santorini, in Grecia, la storia dell’antichissima civiltà minoica è tutt’oggi custodita e raccontata da un sito archeologico: stiamo parlando di Akrotiri. Un insediamento che deve il suo ottimo stato di conservazione all’eruzione vulcanica del II millennio a.C., che ricoprì Akrotiri di detriti, seppellendola.

I lavori per riportare alla luce Akrotiri sono cominciati nel 1967. Oggigiorno è coperta da una struttura in metallo che serve a tutelare e proteggere questo sito archeologico dell’isola di Santorini.

Ma Akrotiri si è rivelato essere una sorta di forziere colmo di oggetti di inestimabile valore storico: durante i lavori di scavo sono stati infatti rinvenuti vasellame, affreschi sopravvissuti quasi del tutto integri, sfarzosi arredi interni ed edifici a tre piani. Inoltre fu ritrovato un ingegnoso sistema di drenaggio delle acque. E, piccola curiosità, in tutto il sito archeologico è stato rinvenuto un solo oggetto d’oro, nascosto sotto la pavimentazione di uno degli edifici.

E molti di questi oggetti sono stati portati al museo locale di quest’isola della Grecia, dove gli è stato restituito tutto il loro antico splendore. Per ammirare tali tesori archeologici, non resta che prenotare un volo per Santorini con Air Italy.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/sisaphus