Grecia: 5 consigli di viaggio per le vacanze a Kos

Kos: una delle due isole del Dodecaneso più apprezzate dal turismo. Le sue spiagge, le sue calette e la sua natura sono sicuramente tra le attrazioni più ricercate, ma quest’isola della Grecia può contare anche su un altro punto di forza: i siti archeologici dal grande impatto scenografico, che raccontano una lunga storia.

Una destinazione di viaggio consigliata per chi trascorre le vacanze in coppia, con amici o anche chi cerca il luogo ideale per trascorrere l’estate con tutta la famiglia.

Tra le tante cose da fare e da vedere a Kos, ecco una guida piena di consigli di viaggio utili per organizzare la vacanza senza perdere quello che di meglio c’è sull’isola della Grecia. Cinque suggerimenti che vi aiuteranno a trovare le migliori attrazioni per trascorrere un tempo indimenticabile tra relax, divertimento e cultura.

Le migliori spiagge di Kos

Con una superficie di poco più di 290 km2, Kos può contare su tante spiagge con un’ampia varietà di panorami e tipi di arenile. Un’indicazione fondamentale per organizzare il viaggio è sicuramente la costa da preferire.

Il consiglio è di preferire la costa sud qualora si fosse alla ricerca della balneazione di puro relax: stendersi su una spiaggia di sabbia fine e tuffarsi in un mare calmo e ideale per il divertimento dei bambini.

La costa nord è consigliata per gli amanti degli sport acquatici. Qui, infatti, il mare è battuto dal vento e regala splendide onde per i surfisti, mentre i fondali offrono emozioni agli appassionati di snorkeling.

Per una guida completa alle migliori spiagge di Kos, leggete il nostro approfondimento dedicato ai migliori spot della costa di quest’isola.

Relax alle terme naturali

Una tappa imperdibile di una vacanza a Kos sono senz’altro le terme naturali. Si trovano lungo la spiaggia di Therma (il nome non è casuale). A poca distanza dalla città di Kos e nei pressi di alcune delle spiagge più belle dell’isola, questa SPA a cielo aperto saprà come farvi dimenticare lo stress.

Per un approfondimento sull’argomento, leggete “Le terme naturali di Kos”.

I siti archeologici di Kos

Alcuni tra i siti archeologici più rinomati al mondo si trovano proprio sull’isola di Kos. La sua posizione geografica l’ha resa un territorio di contatto tra le culture e le popolazioni europee e del vicino oriente fin da tempi antichissimi. Il risultato è l’universo di siti archeologici che raccontano una lunga storia.

Santuario di Ascelpio – Il santuario eretto in onore di un illustre figlio di Kos: Ippocrate. Qui venne anche fondata una nota scuola di medicina.

Agorà – Uno straordinario concentrato di memoria storica della civiltà ellenica del IV secolo a.C. Si potrà passeggiare tra i resti dei tempi di Ercole e di Afrodite e immaginare come dovevano essere le antiche botteghe.

L’odeon – Testimonianza del periodo romano di Kos, il teatro ospita tutt’oggi alcuni spettacoli musicali e teatrali.

Il castello medievale – Detto anche il Castello di Neratzia o dei Cavalieri, racconta la storia dell’occupazione dell’isola da parte dei Cavalieri dell’ordine di San Giovanni (1314).

Vita notturna

A Kos non mancano neanche le occasioni per il divertimento e la vita notturna. Sia a Kos città che, soprattutto, a Kardamena, al calare del sole si accende la vita dei locali, delle discoteche e dei bar che si affacciano su vie leggendarie della movida greca.

A Kos con tutta la famiglia

Se la vacanza a Kos è con tutta la famiglia, allora non c’è niente di meglio che cogliere tutti i consigli per un viaggio all’insegna del relax e della scoperta fin qui proposti. Continuate a leggere l’eMagazine di Air Italy per avere una guida turistica completa della Kos a misura di bambini.