Gorky Park: arte, natura e sport nel cuore della Capitale

Il Gorky Park di Mosca è una tappa obbligata per i visitatori che vogliono apprezzare il meglio della Mosca contemporanea. Una passeggiata in questo grande giardino sulle rive della Moscova, in pieno centro, è un viaggio nel verde tra monumenti storici, arte contemporanea e tante iniziative pensate dalla città per migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini. Vi basterà un pomeriggio per apprezzare uno dei luoghi più belli di Mosca, che ha dato il titolo all’omonimo best seller e al film ad esso ispirato.

Storia del Gorky Park

Il parco è stato aperto nel 1928 su progetto di un famoso architetto costruttivista. Il piano era quello di dare vita a un luogo all’aria aperta dedicato al tempo libero e alla diffusione della cultura, simbolo della rinascita di Mosca. Il parco è rimasto immutato fino al 2011, anno nel quale è iniziata un’opera di riqualifica del parco, con importanti interventi architettonici e di recupero delle aree verdi. Oggi il Gorky Park occupa un posto di primo piano tra i parchi di tutto il mondo ed è sede di uno dei più importanti musei di Mosca, il Garage Museum of Contemporary Art.

Cosa vedere a Gorky Park

Se durante il vostro soggiorno a Mosca avete un pomeriggio a disposizione, dedicatelo quindi senz’altro a passeggiare per i viali di Gorky Park. L’itinerario consigliato inizia dalla monumentale entrata principale, un propileo semicircolare alto 18 metri e considerato uno dei migliori punti panoramici di Mosca.
Proseguendo nella passeggiata incontrerete:

  • Il Gorky Park Museum.
  • L’Osservatorio astronomico, dove apprendere rudimenti di astronomia e ammirare la volta celeste con il telescopio.
  • La maestosa fontana della Central Alley, dove consigliamo di sostare qualche minuto per osservarne la struttura e gli effetti cromatici dei suoi giochi d’acqua.
  • Il ponte pedonale Andreevsky sulla Moscova, dal quale si gode una bellissima vista sul parco.
  • Tra i monumenti che incontrate camminando per il Gorky Park, prestate attenzione alla Statua della ballerina, al monumento allo scrittore Maxim Gorky e all’enorme esemplare di Komondor, razza canina ungherese, costruito con placche di legno dall’artista contemporaneo Gábor Miklós Szőke.
  • Il Garage Museum of Contemporary Art: per chiudere in bellezza la visita al Gorky Park, non perdere l’edificio che ospita oggi uno dei musei di arte contemporanea più rinomati al mondo, opera dell’architetto Rem Koolhaas. Il museo merita una visita dedicata.

Visitare il Gorky Park è anche un modo per entrare in contatto con il volto più nuovo e dinamico di Mosca, una città in grande crescita e attenta ad assorbire gli stili di vita e le proposte culturali più interessanti del panorama internazionale.

Mettetevi subito alla ricerca di uno dei voli in offerta per Mosca e pianificate il vostro viaggio.

Fonte: https://park-gorkogo.com