Nel cuore dello Stato Pontificio, i Giardini Vaticani

I Giardini Vaticani sono un’amplia area verde alle spalle della Basilica di San Pietro che copre quasi metà dell’intera superficie dello Stato Vaticano (quarantaquattro ettari in totale). Furono commissionati da papa Niccolò III nel 1279 quando riportò in Vaticano la residenza papale dopo un breve periodo al Laterano.

Entro le alte mura che il pontefice decise di far costruire intorno alla sua residenza, furono impiantati un frutteto, un prato e un giardino. Successivamente diversi artisti e architetti intervennero con la realizzazione di fontane, statue e tempietti che trasformarono questi giardini in un gioiello architettonico. Tra le fontane è bene ricordare, per particolarità e bellezza, quella della Galera, un galeone con tanto di cannoni da cui spara getti di acqua. Attualmente i Giardini Vaticani sono caratterizzati da sezioni diversificate dall’architettura paesaggistica (giardino all’italiana, all’inglese e l’Orto del Papa). Sui percorsi che attraversano l’oasi verde, pensati per conciliare la riflessione e la pace interiore, si affacciano i palazzi del potere terreno del Vaticano: il Tribunale di Stato, la direzione di Radio Vaticana e il Palazzo del Governatorato.

Non mancano le occasioni per ricordare la vocazione spirituale del luogo: i Giardini Vaticani sono costellati di piccolo santuari, come quello dedicato alla Madonna della Guardia, un richiamo diretto alla più nota Grotta di Lourdes.

Con i voli Air Italy per Roma, i Giardini Vaticani sono a distanza di qualche ora da voi.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/mkr77