Il Duomo di Colonia, Germania

Trovarsi dinnanzi al Duomo di Colonia significa trovarsi di fronte a una di quelle opere dell’ingegno umano che rimangono impresse per la loro maestosità. Per gli amanti del gotico mitteleuropeo, Colonia è una di quelle tappe da non mancare assolutamente, soprattutto nel caso si sia visto e apprezzato la cattedrale di Amiens, in Francia, sulla base della quale è tratto il gusto architettonico della principale chiesa della città tedesca, dedicata ai Santi Pietro e Maria.

Quando si parla del Duomo di Colonia, tutti i numeri che lo riguardano sono straordinari. A iniziare dal numero di anni che ci vollero per il suo completamento. Più che di anni, in questo caso, si dovrebbe parlare di secoli. La posa della prima pietra risale al 1248, ma la chiesa venne proclamata terminata solo nel 1880.

La facciata è caratterizzata dalle due torri campanarie d’altezza superiore ai 157 metri, slanciata ancor di più dalle numerose volte a sesto acuto e dalle guglie acuminate. L’interno, con pianta a croce latina, è composto da un’imponente navata centrale, affiancata da due navate per lato.

Il tesoro del Duomo di Colonia è L’Arca dei Re Magi, un immenso sarcofago in legno e argento d’orato costruita per custodire le reliquie dei mitici re astrologi della tradizione cristiana.

Per visitare questa meraviglia, Air Italy è pronta a portarvi a Colonia con le migliori offerte voli.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/capitu/