10 curiosità e cose che non sapevi sull’Expo Milano 2015

Si sono aperti i battenti dell’Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale che si concluderà il prossimo 31 ottobre: 110 ettari che verranno calpestati da oltre 20 milioni di persone di tutte le nazionalità. Sono oltre 140 i Paesi che disporranno di una propria “vetrina” in cui mettere in mostra tutte le proprie tecnologie e innovazioni, fiancheggiate dalla cultura e dalle tradizioni culinarie. Di seguito, ecco 10 curiosità sull’Expo Milano 2015.

 

  1.  Il Decumano, la via principale che attraversa orizzontalmente tutto l’Expo, è lunga circa 1600 metri, quasi quanto il celebre Corso Buenos Aires di Milano.
  2. Nonostante le decine di milioni spesi per l’imponente evento e l’enorme afflusso di visitatori, l’Expo 2015 di Milano non è il più grande mai realizzato: lo scettro va a quello del 2010 di Shangai, con i suoi oltre 73 milioni di visitatori e i 42 padiglioni dei Paesi (a Milano ce n’è 52). Da precisare però che, tra questi, soltanto 4,2 milioni provenivano dall’estero.
  3. Il sito dell’Expo 2015 di Milano occupa una superficie di circa un milione di metri quadri: l’equivalente di ben 140 campi di calcio.
  4.  Quello del 2015 non è il primo Expo per la città di Milano: lo aveva già ospitato nel 1906, ma degli edifici creati per l’occasione è rimasto soltanto l’Acquario Civico.
  5. Il record per il padiglione che è costato di più è stato quello degli Emirati Arabi, con una spesa di 60 milioni di euro.
  6.  Recenti previsioni stimano che l’Expo di Milano porterà una crescita del Pil compresa tra lo 0,2 e lo 0,4% nel periodo 2012-2015.
  7. Ogni Esposizione Universale lascia nella città che lo ospita un simbolo: a Parigi è stata la Tour Eiffel, a Bruxelles è stato l’Atomium e a Milano sarà probabilmente l’Albero della Vita, che verrà spostato in Piazzale Loreto.
  8. All’Expo di Milano è presente una centrale operativa composta da 50 persone che visionano tutte le telecamere di sicurezza. Collegate all’altro lato delle trasmittenti ci sono oltre 700 persone pronte a intervenire in caso di qualsiasi problema.
  9. Soltanto i servizi igienici nel sito dell’Expo occupano 13 mila metri quadri, ma non sono comunque sufficienti: il Comune sta pensando di mettere su strada dei bagni allestiti all’interno di speciali autobus.
  10. All’interno dell’Expo è possibile mangiare cibi che normalmente non potrebbero entrare in territorio europeo per via delle normative: tra questi vi sono la carne di serpente e il Fugu giapponese, un pesce palla velenoso che deve essere cucinato secondo una complicata e minuziosa procedura.

Queste erano le 10 curiosità sull’Expo Milano 2015. State pianificando di andare? Scopri le migliori tariffe per volare a Milano con Air Italy. All’arrivo in aeroporto, scopri come raggiungere il sito dell’Expo.

 

Fonte immagine: Wikimedia.org