Viaggio a Creta: nel Palazzo di Cnosso, ospiti di Minosse

La Grecia è una terra di miti e leggende che da sempre affascinano e la rendono un luogo ideale per una vacanza. In particolare, a Creta, la più grande fra le isole greche, non si può non visitare il palazzo di Cnosso, un luogo che rievoca ancora oggi uno dei miti più famosi del mondo classico: quello del re Minosse e del suo labirinto, costruito per imprigionare il Minotauro.

L’imponente palazzo è situato sulla cima della collina Kefala, una posizione scelta per la sua utilità strategica nonché per lo stupendo panorama che si può ammirare. Questa aerea archeologica, fra le più importanti di tutta la Grecia, reca le testimonianze, arrivate fino ad oggi dopo migliaia di anni, della misteriosa e progredita civiltà minoica.

Più che di palazzo, sarebbe il caso di parlare di una vera e propria cittadella, vista la grandezza della costruzione che raggiungeva i 22mila metri quadrati. Nel corso degli anni, a partire dalla fine dell’800, furono effettuati sia dei lavori di scavo che dei restauri mirati a restituire al pubblico un’immagine il più fedele possibile di come doveva apparire il palazzo di Cnosso in origine.

Ma torniamo al mito che ha reso famosa Creta: la leggenda vuole che quest’ultimo sia nato dall’unione tra la consorte di Minosse, Pasifae, e un toro. Per imprigionare questo mostro, il sovrano chiese al suo architetto, Dedalo, di costruire un labirinto nei pressi della cittadella dal quale non potesse più fuggire.

Se volete visitare anche voi il palazzo di Cnosso e rivivere il mito di Minosse, prenotate il vostro volo per Creta con  Air Italy.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/quottaego/