Cosa vedere a Palma di Maiorca: il Palazzo dell’Almudaina

Camminando per il centro storico di Palma di Maiorca si resta incantati dal mix di arte araba, romana e gotica che si riflette sui suoi edifici più emblematici.  Il Palazzo dell’Almudaina è forse la struttura che meglio racconta questo affascinante intreccio di stili diversi.

Residenza del re di Spagna durante il suo soggiorno sull’isola, il Palazzo fu costruito da Giacomo II di Maiorca nel XIII secolo sulle fondamenta di una più antica fortezza musulmana. L’influenza dello stile arabo è evidente osservando le sue alte mura e le sue torri a pianta quadrata, mentre gli stupendi arazzi fiamminghi  che adornano gli interni risalgono al diciassettesimo secolo. Inoltre in molte sale sono ricreati ambienti medievali e nella parte superiore del palazzo, che è utilizzata per le celebrazioni ufficiali della Famiglia Reale, si trovano opere appartenenti al XVII, XVIII e XIX secolo

La struttura attuale del Palazzo dell’Almudaina di Palma di Maiorca è suddivisa in diverse aree: gli appartamenti del re e della regina, la cappella di Santa Anna, i bagni arabi e la cappella di San Giacomo. Affacciandosi da una delle sue numerose terrazze è inoltre possibile godere di una vista mozzafiato che dà sul lungo mare della città e sul Parc de la Mar, il famoso parco che ospita opere di molti pittori famosi tra cui quelle di Jean Mirò.

Se anche voi volete visitare il bellissimo  Palazzo dell’Almudaina volate a Palma di Maiorca con a Air Italy.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/reservasdecoches/