Necropoli di Tuvixeddu, dove riposavano gli antichi padroni del Mediterraneo

Come testimonianza del contributo offerto dai Fenici e dai Cartaginesi allo sviluppo di Cagliari tra il VIII e il V secolo a.C., la necropoli di Tuvixeddu segna i limiti dell’espansione urbana raggiunta da quella che era indubbiamente la città più importante della Sardegna fino alla prima guerra punica. Ma gli scavi archeologici effettuati sul colle Tuvixeddu hanno messo in evidenza la frequentazione dell’area fin dal Neolitico Antico.

L’importanza di questa “città dei morti” che, oramai, si lega inestricabilmente al tessuto urbano della Cagliari moderna è evidente. Tuvixeddu è, infatti, la più estesa necropoli fenicio-punica pervenuta fino a noi. Ciò la rende sicuramente una delle attrazioni da non perdere durante una visita a Cagliari, soprattutto per gli appassionati di storia antica e archeologia.

La roccia calcarea del colle ha offerto agli antichi abitanti la possibilità di scavare senza troppo sforzo le gallerie, le camere funerarie e i loculi per seppellire i morti. Alcuni cavità e grotte danno accesso ai labirinti di cunicoli ipogei che fanno parte del complesso funerario della necropoli di Tuvixeddu, come Grotta della Vipera e la cavità di via Vittorio Veneto.

Nell’ultimo secolo, il sito è stato purtroppo vittima d’incuria, abbandono, depredazione e ha offerto rifugio a sfollati e senzatetto. Nonostante ciò, continua a essere uno scrigno di tesori archeologici di grande interesse, come i numerosi corredi funerari ritrovati.

Da poco la necropoli di Tuvixeddu è divenuta patrimonio di tutti, grazie all’apertura al pubblico del sito e una delle cose da non perdere durante una visita a Cagliari.

Se state programmando una visita a Cagliari non mancate di valutare le migliori offerte di voli Air Italy per il capoluogo della Sardegna.

 

Informazioni utili per visitare la necropoli di Tuvixeddu:

Quando: il parco è aperto tutti i giorni

Orari visite guidate (solo weekend): 9:00-18:00 (estate), 10:00-16:00 (inverno)

Biglietto: ingresso libero, visita guidata 3,00 €

Maggiori informazioni: sito Cagliariturismo.it

 

 

 

Fonte immagine: wikimedia.org