Escursione nell’antica città fortezza di Micene

Il sito archeologico della città fortezza di Micene è una tappa obbligata per chi visita la Grecia alla scoperta della storia. Soprattutto gli appassionati di mitologia ed epica greca non resisteranno alla tentazione di calcare il suolo immortalato dalle molteplici gesta eroiche e leggendarie.

Un insediamento, quello di Micene, la cui fondazione si perde nella notte dei tempi e che ha ospitato una civiltà che, tra il 2000 e il 1200 a.C., dominò un ampio territorio: la civiltà micenea degli Achei.

La città fortezza di Micene conserva, ancora oggi, le imponenti fortificazioni della cittadella, sontuosi palazzi e tombe, nonché la rinomata Porta dei Leoni. Tra le sue rovine vennero ritrovati i tesori delle tombe dei re, tra i quali anche la celebre maschera detta di Agamennone (il leggendario re acheo di cui anche nell’Iliade d’Omero).

Nel XXII secolo a.C., gli achei smisero di giocare il ruolo egemone sul territorio per questioni che non risultano ancora chiare e Micene seguì il destino dei propri abitanti e subì gravi danneggiamenti a causa di un grande incendio. A loro successero i Dori, che però non riuscirono a riportare la città agli antichi splendori.

Per la grande importanza storico-archeologica rivestita da questo sito, la città fortezza di Micene è stata inclusa tra i patrimoni dell’umanità dall’UNESCO.

Se state organizzando il vostro viaggio in Grecia, non mancate di includere, nel vostro itinerario, anche la città fortezza di Micene. Non prima, però, di aver prenotato il vostro volo per Atene con Air Italy.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/hiytel/