Chiesa di Santa Maria, il lato storico di Fuerteventura

Se vi state chiedendo cosa vedere a Fuerteventura, sappiate che oltre al mare e al divertimento, Fuerteventura è un luogo ricco di cultura e tradizioni. Gli amanti della storia potranno, infatti, scoprire chiese e monasteri dalle influenze europee ed esotiche.

A Betancuria, ex capoluogo dell’isola, è possibile visitare la Chiesa di Santa Maria costruita nel 1404 dai primi conquistadores come semplice oratorio. La prima cappella fu sostituita da una nuova struttura fatta costruire dal francese Jean de Béthencourt che diede anche il nome alla città. La chiesa riflette perciò lo stile gotico francese del XV secolo. Nel 1953, la Chiesa di Santa Maria fu distrutta dai pirati barbareschi comandati da Arráez Xabán, che distrussero l’intera città. La ricostruzione della chiesa ebbe inizio nel XVI secolo e terminò alla fine dello stesso secolo. Il risultato di questi lavori è quello che vediamo oggi: una struttura dalle chiare influenze gotiche, more, rinascimentali e barocche.

Tra le altre cose da vedere a Fuerteventura vi  è, inoltre, ciò che resta del monastero francescano sull’eremo di San Diego, la Chiesa di Santa Ana e altro ancora. Se volete qualche consiglio su cosa vedere a Fuerteventura con tutta la famiglia, leggete la guida dell’eMagazine: Fuerteventura con bambini.

Per scoprire la Chiesa di Santa Maria e tutto il patrimonio storico e culturale di Fuerteventura, prenotate il vostro volo Air Italy.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/liferfe/