Castelvecchio e Il Ponte Scaligero a Verona

Verona è una città che trasuda di storia e di una storia molto antica che parte dai romani, passa per gli Scaligeri e arriva al dominio austriaco. E tutto ciò è evidentemente visibile negli imponenti edifici che arricchiscono il centro della città, dall’Arena al balcone di Giulietta. Oppure l’originalissimo Castelvecchio con il suo Ponte Scaligero.

Castelvecchio è un vero e proprio castello oggi in pieno centro città, ma ai tempi della costruzione, ossia durante la signoria degli Scaligeri tra il 1200 e il 1300, ad ovest della cinta muraria che circondava e difendeva la città.

Il ponte, invece, fu costruito nel 1354 per volontà di Cangrande II della Scala come via di fuga verso il Tirolo, governato dal genero Ludovico il Bavaro. Chi lo progettò e costruito non è cosa nota. Si pensa al Bevilacuqa, che realizzò lo stesso castello, oppure Giovanni da Ferrara, ma non ci sono testimonianze storiche che attestino tali ipotesi.

Comunque sia, il ponte di Castelvecchio ha mostrato una grande resistenza nel corso dei secoli,  nonostante le piene dell’Adige, il fiume che attraversa Verona, o gli interventi distruttivi da parte dei francesi nei primi dell’Ottocento. Purtroppo fu fatto saltare in aria dai nazisti la sera del 25 aprile 1945. Grazie ai lavori di ricostruzione, conclusi nel 1951, il ponte visibile e attraversabile oggi è una copia estremamente fedele dell’originale.

Per camminare e vedere con i vostri occhi questo romantico ponte, affrettatevi e prenotate subito il vostro volo Air Italy per Verona.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/xiquinho