Castello di Sanluri: frammenti di storia in un maniero

Protagonista in più occasioni della storia d’Italia, il castello di Sanluri si conserva ancora oggi in splendide condizioni.

Posto tra i giudicati di Cagliari e di Arborea è stato teatro di numerosi scontri tra la stessa Arborea e la corona aragonese. Il castello di Sanluri risale all’epoca medievale e fu Pietro IV d’Aragona a volerlo edificare nel 1355.

Conosciuto anche come il castello di Eleonora d’Arborea, in quanto pare abbia ospitato l’omonima giudicessa, la fortezza nel 1409 entrò a far parte definitivamente dei domini aragonesi, trasformandosi nei secoli a venire in residenza della nobiltà feudale iberica.

Proprio per via della sua funzione abitativa il maniero trecentesco vanta un ottimo stato di conservazione. Nel 1920 il generale dell’esercito italiano Nino Villasanta lo acquistò rimodernandolo, ed oggi è di proprietà del figlio che ha scelto di trasformarlo in una dimora-museo aperta al pubblico.

Le visite al castello di Sanluri si possono effettuare durante tutto l’anno. Per maggiori informazioni su giorni e orari visitate il sito dedicato al castello.

Nonostante le numerose vicissitudine, il maniero è l’unico tra quelli costruiti in Sardegna ancora abitabile: non perdere l’occasione di conoscere un pezzo di storia e vola in Sardegna con Air Italy.

 

Fonte immagine: wikimedia.org