Carso triestino, itinerari tra natura e storia

Il Carso triestino è un altopiano di roccia calcarea che sovrasta la città di Trieste.

L’area è ricca di itinerari escursionistici resi affascinanti dagli scorci naturalistici e dai particolari formazioni nate dai fenomeni carsici. Il territorio è costellato di grotte e doline tra le più belle che possano essere visitate. La grotta Gigante, ad esempio, può contare su un primato: quello che elegge a grotta accessibile al grande pubblico con la sala più grande al mondo, con altezze che raggiungono i 98.5 metri. Le grotte di San Canziano, per la loro bellezza, sono state iscritte nel patrimonio mondiale dall’UNESCO. Anche questa grotta d’origine carsica può vantare di un primato: si chiama il Gigante e, con i suoi 15 metri d’altezza, è una delle più grandi formazioni stalagmitiche presenti al mondo.

Gli itinerari escursionistici offerti dal Carso triestino non sono solo quelli ipogei. Attraverso il sentiero Rilke, ad esempio, è possibile “passeggiare” sulle falesie di Duino, a picco sul mare. Su questo sentiero ancora risuonano i passi del poeta Rainer Maria Rilke, quando era ospite dei principi di Torre e Tasso, il cui castello dà spettacolo lungo il percorso. Da affrontare solo dopo aver letto Elegie Duinesi.

Sul Rilke, i passi del poeta non sono gli unici a echeggiare dal passato. È possibile immaginare suoni ben più lugubri provenire dalle postazioni di tiro della Seconda Guerra Mondiale, così come lungo tutti i sentieri del Carso triestino è possibile trovare testimonianze della Grande Guerra.

Per scoprire tutto il fascino di quest’area non resta che recarsi in quei luoghi in cui natura e storia sono inestricabilmente unite. Air Italy sarà felice di accompagnarvi con i suoi voli fino a Trieste, per lasciarvi proseguire tra i sentieri del Carso triestino.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/53356268@N08/