Visitare San Pantaleo, borgo di artigiani in Costa Smeralda

A soli 18 km da Olbia, frazione dell’omonimo comune, sorge il particolare borgo di San Pantaleo caratterizzato dalla presenza di montagne granitiche a poca distanza dal cristallino mare della Costa Smeralda che rappresenta, in quest’area particolarmente mondana della Sardegna, una rilassante alternativa in grado di attrarre il turismo in diversi periodi dell’anno.

Particolarmente amato dagli artisti, negli anni ’70 nel villaggio di San Pantaleo si insediarono diversi pittori e scultori provenienti da tutta Europa attratti in particolar modo dall’atmosfera senza tempo e al di là dello spazio che caratterizza le strade e i vicoli di questo piccolo borgo sardo. La presenza degli artisti unita a quella dei famosi artigiani della Gallura, fanno di San Pantaleo una località particolarmente amata da esteti ed appassionati del tradizionale artigianato locale.

Il centro cittadino ruota intorno alla chiesa del villaggio, costruita nei primissimi anni del ventesimo secolo per volontà del vescovo di Tempio su richiesta degli abitanti degli insediamenti limitrofi, desiderosi di avere un punto di riferimento religioso nell’area.

Il periodo migliore per visitare il borgo di San Pantaleo è sicuramente alla fine del mese di agosto in quanto in questo particolare momento dell’anno nel villaggio si svolge forse la festa più caratteristica del posto: la manifestazione de “La Grande Danza”, una rassegna di danza classica che in passato ha visto la partecipazione di importanti ballerini internazionali.

Durante l’evento, nel villaggio vengono allestiti mercatini ed esposizioni, che rendono ancor più interessanti e rilassanti le serate di fine estate.

Per raggiungere la Sardegna consultate le offerte sui voli Air Italy o leggete il nostro approfondimento per scoprire come arrivare in Costa Smeralda.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/rbrands