Attrazioni nei dintorni di Olbia: 10 cose da non perdere

Volete sapere cosa vedere vicino Olbia? Il territorio nei dintorni della città è ricco di attrazioni che il viaggiatore alla scoperta dell’isola non può davvero perdere. Le spiagge, infatti, non sono le uniche attrazioni da visitare in provincia di Olbia:  paesi, luoghi d’interesse storico e naturalistico arricchiscono i dintorni di questa città della Sardegna e aggiungono fascino alle note mete balneari della Gallura.

Olbia e dintorni: ecco cosa vedere

Abbiamo raccolto per voi una selezione delle top 10 attrazioni dei dintorni di Olbia, per organizzare un itinerario di viaggio che include le migliori cose da vedere durante la scoperta di questo straordinario territorio:

  1. Complesso nuragico di Cabu Abbas – Pochi chilometri a nord di Olbia, questo complesso nuragico è un luogo non solo d’interesse storico. Situato su una cresta granitica a 246 metri sul livello del mare, infatti, offre uno splendido panorama del golfo di Olbia. L’area archeologica è composta da una torre circolare con un pozzo.
  2. Pozzo sacro Sa Testa – Percorrendo la strada panoramica per raggiungere Golfo Aranci, ci si imbatte nelle indicazioni per il pozzo sacro Sa Testa, che risale al periodo nuragico. Un ampio recito lastricato accoglieva i fedeli, mentre le cerimonie si svolgevano all’interno della struttura e nella camera a tholos, che raccoglieva l’acqua che sgorgava dal terreno.
  3. Il borgo di Aggius – Arroccato sulle pendici granitiche del monte Limbara, Aggius vanta anche un centro storico pittoresco e un interessantissimo Museo del Banditismo (che nacque proprio qui).
  4. Golfo Aranci – Un piccolo borgo di pescatori con vista sull’isolotto di Figarolo dove ci sono tante cose da vedere e da fare. Una destinazione imperdibile durante tutto l’anno, ma soprattutto d’estate, quando la costa della Sardegna viene animata dal turismo.
  5. Pozzo nuragico di Millis – A poca distanza da Golfo Aranci un’altra importante testimonianza della popolazione nuragica che ha abitato la Sardegna. Il pozzo oggi mostra ancora un monumento sacro dalle dimensioni impressionanti. Ancora ben visibile la scalinata che portava alla camera del pozzo.
  6. Castello di Pedres – A sud di Olbia, percorrendo la provinciale per Lòiri, si trovano i resti di un castello medievale che contrasta con le vicine architetture moderne dell’aeroporto Olbia-Costa Smeralda. La struttura, che oggi comprende una cinta muraria poligonale e una torre a pianta quadra, è stata eretta nel XII secolo e posta a difesa dei confini del giudicato della Gallura.
  7. Il borgo di Posada – Uno dei più incantevoli borghi medievali della Sardegna si trova proprio a pochi chilometri a Sud di Olbia. Oltre ai monumenti importanti come il Castello della Fava e la Chiesa di Sant’Antonio Abate, il centro storico offre scorci davvero suggestivi.
  8. Stagno di San Teodoro – Uno dei tesori naturalistici della Sardegna, è un ecosistema che ospita specie floristiche e faunistiche davvero uniche, tra i quali spiccano i fenicotteri rosa.
  9. Isola di Tavolara – Per gli amanti delle escursioni non può mancare una tappa nell’isolotto dichiarato Area Marina Protetta per raggiungere a piedi la cima o per godersi un bagno in una delle più belle calette o intrattenervi per un’immersione.
  10. Valle della luna – Superando Aggius in direzione Santa Teresa di Gallura, la strada conduce ad una vallata caratterizzata da un paesaggio lunare, con rocce di forme bizzarre scolpite dall’azione del vento: uno dei luoghi più magici della Sardegna.

Ora che conoscete meglio tutte le attrazioni vedere nei dintorni di Olbia, non vi resta che prenotare uno dei voli in offerta per la Sardegna.