Ricette cubane: chicharritas, le “patatine fritte” di Cuba

La tradizione impone che questa tipica ricetta cubana sia preparata con il frutto del platano. Ma in altre varianti è anche possibile usare le più comuni (e diffuse) banane. Stiamo parlando di quelle che a Cuba vengono chiamate chicharritas, ovvero delle piccole rondelle fritte di platano. Sono un po’ le “patatine fritte” cubane, e vengono consumate come aperitivo o semplicemente stuzzichino. E si tratta inoltre di una ricetta molto semplice da preparare.

 

Ingredienti (le quantità sono a discrezione):

  • platani
  • olio di semi
  • sale

Preparazione:

  1. sbucciate i platani e tagliateli in rondelle molto sottili: potete utilizzare un coltello o, in alternativa, una grattugia con l’apposito taglio;
  2. mettete l’olio sul fuoco finché non è diventato ben caldo;
  3. immergete le rondelle di platano nell’olio bollente; giratele con attenzione e delicatezza (in modo da non romperle) per circa un paio di minuti, finché non sono diventate croccanti al punto giusto;
  4. togliete le chicharritas dall’olio e asciugatele posandole su un foglio di carta assorbente, in modo da togliere l’olio in eccesso;
  5. salate e servite.

Questa è la ricetta originale cubana, ed è possibile usarla per accompagnare qualsiasi piatto o semplicemente come stuzzichino. Inoltre in alternativa è possibile usare le banane, frutto molto simile al platano.

Prepararli, come si è visto, non è per niente difficile. Però, come è giusto, questo piatto assume un sapore particolare se consumato nel posto dove è nata la ricetta: quindi, per goderne appieno il sapore, l’unico modo è approfittare di una delle tante offerte voli per L’Avana di Air Italy.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/70253321@N00