5 cose da mangiare a Bologna assolutamente

Partire per un viaggio alla scoperta dell’Emilia Romagna vuol dire tuffarsi nei sapori tradizionale di una terra straripante di storie meravigliose e frammenti culturali di cui il cibo ne è specchio. Ecco alcuni consigli su 5 cose da mangiare a Bologna per coccolare il palato e godere a pieno di questa terra, raggiungibile grazie ai servizi Air Italy.

  1. Mortadella: Un must della cucina locale è questo affettato dal gusto intenso e unico. Si tratta della mortadella che non può assolutamente mancare nei ricchi taglieri di salumi da stuzzicare durante un aperitivo o una cena ma anche nel ripieno dei tortellini. La sua storia ha origini antichissime e risale circa al I secolo d.C. .
  2. Tortellini: universalmente conosciuti e amati, i tortellini sono il simbolo di questa città. Sono un tipo di pasta fresca all’uovo ripiena di carne di maiale (lombo), mortadella, parmigiano reggiano, prosciutto crudo, uova e noce moscata. Vengono rigorosamente cotti in brodo di gallina o di cappone ma ne esistono diverse rivisitazioni.
  3. Tagliatelle al ragù: tra le cose da mangiare a Bologna c’è la ricetta originale delle tagliatelle al ragù, una vera delizia soprattutto per gli amanti dei sapori tradizionali, di quelle ricette semplici ma che hanno fatto la storia della gastronomia e hanno profumato le cucine di diverse generazioni. La pasta è rigorosamente fatta in casa e tirata a mano mentre il sugo è preparato con carne macinata e salsa di pomodoro fatta cuocere a fuoco lento insieme al soffritto di sedano, cipolle e carote.
  4. Passatelli: una pasta fresca deliziosa anche se poco conosciuta, fatta con pan grattato, uova, noce moscata, parmigiano, sale e pepe, a forma si piccoli vermicelli che si ottengono grazie ad una “macchinetta” per la pasta attraverso cui passa l’impasto (ecco il perché del nome). Gustosissimi in brodo ma ne esistono molteplici versioni.
  5. Tigelle: si tratta di mini focaccine chiamate crescentine in realtà originarie di Modena ma che rientrano tra le cose più buone da mangiare a Bologna perché perfette se accompagnate con salumi e formaggi locali. Sono fatte con farina, acqua, sale e lievito e in origine venivano cotte in stampi roventi di terracotta.