A novembre visita a Ovodda con l’Autunno in Barbagia 2015

Il 6, 7 e 8 novembre l’Autunno in Barbagia 2015, la manifestazione che porta i visitatori alla scoperta dei paesi dell’entroterra sardo, fermerà a Ovodda. Si trova nella Barbagia di Ollolai ed è immerso in uno splendido contesto naturalistico.

Un paese che, come tutti quelli limitrofi, conserva gelosamente le sue tradizioni culinarie e artigianali, dalla produzione di dolci e pane tipici alla manifattura. Tanto che la sua principale fonte economica sono proprio le attività agro-pastorali. Ma non solo, nel suo territorio sono incluse anche le località di Su Ghirone e Sa ‘orrada, che sono celebri in tutto il mondo per la qualità del granito.

Natura, ma anche storia: nei giorni che l’Autunno in Barbagia 2015 dedicherà a Ovodda i visitatori avranno la possibilità di ammirare i diversi siti archeologici nei pressi del paese, come i menhir di Predas Fittas e Domosnovas, che è stato un importante villaggio dell’epoca romana, ma anche le tombe di giganti in località Su nodu ‘e Lopene, le domus de janas di S’abba vo’ada e Ghiliddoe, e i nuraghi di Nieddio, Osseli e Campo.

Il fine settimana verrà dedicato proprio ai turisti che vogliono conoscere gli angoli più nascosti del paese (tanto che la manifestazione prende il nome di “Ungrones di bidda”), rivivendo la vita di un tempo, con la produzione del pane e le attività artigianali, il tutto condito dai costumi e dal folklore del luogo.

Insomma, l’Autunno in Barbagia è un’occasione unica per assaporare la quotidianità preservata nel tempo di Ovodda: non vi resta altro da fare che prenotare il vostro volo per la Sardegna a prezzi vantaggiosi con Air Italy.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/helenanormark