Muoversi a Fuerteventura: 4 consigli per spostarsi sull’isola

Ci sono destinazioni per le quali sapere in anticipo qual è il mezzo migliore per compiere gli spostamenti può aiutare ad apprezzare meglio la vacanza. Una di queste mete è sicuramente Fuerteventura. Come muoversi sull’isola? Per chi ha già esperienza delle Canarie, non sarà difficile immaginare quali siano i mezzi di trasporto più indicati per esplorare Tenerife e per raggiungere i vari punti d’interesse di quest’isola. Per tutti gli altri, ecco qualche utile consiglio per pianificare al meglio il viaggio a Tenerife:

Macchina – È senza dubbio il modo migliore per muoversi sull’isola. È possibile effettuare le prenotazioni già online.

Taxi – Seppure le tariffe non siano esorbitanti, questo mezzo di trasporto può essere una soluzione solo per gli spostamenti brevi. Nelle zone residenziali è possibile trovare informazioni sulle tariffe calcolate per tratte principali.

Tour in pulmino – Esistono dei servizi privati di bus o mini-bus grazie ai quali è possibile organizzare gli spostamenti verso le mete più gettonate dal turismo. Tuttavia, se l’esigenza è quella di arrivare in aree meno “commerciali”, il trasporto in coach non è la soluzione.

Linee bus – Quanto detto per i collegamenti turistici con pulmini vale anche per le linee di autobus. I collegamenti da e per Puerto del Rosario e i resort sono impeccabili (con la massima precisione per gli orari). Muoversi verso i paesini dell’entroterra con le linee bus, invece, non è così semplice e scontato. Le fermate degli autobus si chiamano: “Estracion de guaguas” (pronunciato wawas).

Tenendo a mente questi consigli su come muoversi a Fuerteventura, non manca di iniziare a organizzare il viaggio sull’isola delle Canarie partendo da qui.