Duomo di Cagliari: alla scoperta della cattedrale

Uno dei quartieri più affascinanti di Cagliari, denominato “Castello” ospita tra le sue strade la Cattedrale, conosciuta anche come Duomo, punto di riferimento per la popolazione locale e per i turisti che vogliono conoscere le usanze religiose della città.

La chiesa, dedicata a Santa Maria Assunta e a Santa Cecilia e costruita nel 1200, racconta, a partire dall’osservazione del suo aspetto, le trasformazioni del tempo e le variazioni di stile architettonico  che hanno interessato la Sardegna e gli altri paesi europei. Infatti è possibile ravvisare elementi in stile romanico ed elementi decorati in stile barocco genovese dovuti alla ristrutturazione avvenuta tra il ‘600 e il ‘700.

Vale davvero la pena fermarsi un attimo per ammirare la Cattedrale di Cagliari, particolare soprattutto per la presenza di cappelle dedicate al alcuni santi. Tra le più belle ci sono la Cappella di Santa Cecilia, con un quadro raffigurante le nozze mistiche della santa con San Valentino e la Cappella di Nostra Signora di Sant’Eusebio dove è situata una statua di una Madonna con la pelle nera.

Cose da non perdere all’interno della Cattedrale di Cagliari

  • Tra le ricchezze della chiesa, dal punto di vista simbolico, c’è una reliquia di grande importanza: una spina parte della corona che Gesù portava sul capo durante la “Passione”.
  • Il trittico di Clemente VII, un’opera d’arte di origine fiamminga sopravvissute ad un nubifragio nelle acque di Cagliari e donata dal pontefice al Duomo.
  • La cripta contiene un’opera di grande rilevanza artistica denominata come il “Santuario dei Martiri” dove sono presenti reliquie e nicchie dei martiri.

Prenotate il vostro volo per Cagliari ed esplorate questa terra meravigliosa fatta di spiagge paradisiache e mare cristallino.