Verona, il balcone dei Capuleti e la tomba di Giulietta

Di Verona tutti conoscono il famoso balcone shakespeariano dove la rivalità tra Capuleti e Montecchi si spense in un giuramento d’amore eterno. Meno nota, invece, è la tomba di Giulietta dove, secondo quanto si legge nella tragedia, le spoglie mortali della stessa, fintasi morta, furono trasportate e dove si consumò il triste epilogo con la morte per veleno di Romeo e il suicidio di lei tramite pugnale.

La tomba di Giulietta, in effetti, si trova leggermente fuori dalle mura che circondavano il centro di Verona, all’interno di quello che fu il convento di San Francesco al Corso. La veste attuale della tomba, così come appare oggi ai romantici visitatori, fu oggetto di ristrutturazioni e aggiustamenti prima e dopo la seconda Guerra Mondiale. Sembra, infatti, che inizialmente il convento ospitasse, nel suo orto, un sarcofago di marmo rosso, privo di coperchio, dell’epoca romana che, solo dai primi dell’Ottocento, divenne meta indiscussa di pellegrinaggio di molti, anche illustri, visitatori tra cui Madame de Staël, Maria Luisa d’Austria e Charles Dickens.

Nota peculiare, oggi la tomba di Giulietta è una delle sedi tra le più celebri a Verona per i matrimoni civili, una sfida alla mala sorte che colpì i due giovani innamorati o una celebrazione dell’amore eterno che tutto vince, fuorché la morte.

Se volete vedere con i vostri occhi il luogo dove Giulietta con il suo Romeo spirò, Air Italy è pronta ad accompagnarvi in questo viaggio romantico con i suoi voli per Verona.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/brad-darren