Tel Aviv: cosa vedere nella “città che non dorme mai”

Tel Aviv, seconda città per numero di abitanti nello stato di Israele, è una metropoli di 400mila abitanti ubicata sulle rive del Mediterraneo. Famosa soprattutto per la sua vita notturna, è chiamata, non a caso, la “città che non dorme mai”. Vale assolutamente la pena visitare questa città ricca di storia, sebbene di recente fondazione. Ma cosa vedere?

Dipende dai gusti e dalle preferenze. Se siete degli appassionati di arte e storia, la prima cosa da vedere a Tel Aviv sono i suoi numerosi musei, simbolo e memoria del passato travagliato di Israele e del popolo ebraico. Il museo dedicato a Ben Gurion, storico primo ministro, così come la strada su cui si trova, sempre a lui intitolata, ne sono un esempio al pari dell’Eretz Israel, un museo che racconta la storia del paese e la sua cultura attraverso una grande mostra permanente e una serie di mostre temporanee.

Un’altra cosa da vedere a Tel Aviv è la White City, un quartiere che può vantare la più grande concentrazione di edifici in stile Bauhaus, una scuola di architettura e d’arte tedesca sviluppatasi tra il 1919 e il 1933. Questo stile è famoso per le sue composizioni asimmetriche, il minimalismo e l’eliminazione di ogni elemento decorativo. Questo quartiere fu dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2003.

Al di là delle cose da vedere, l’atmosfera di questa magnifica città sulle sponde del Mediterraneo è qualcosa che può essere solo vissuta. Non vi resta, dunque, che prenotare un volo Air Italy per Tel Aviv e preparare la vostra valigia.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/mockstar/