Storia, natura e tradizione: l’Autunno in Barbagia 2015 ferma a Ollolai

Si trova sul monte San Basilio magno ed è la patria dell’antica disciplina de “S’Istrumpa”: stiamo parlando di Ollolai, il paese sito nell’omonima Barbagia, che sarà tappa dell’Autunno in Barbagia 2015 nei giorni del 27, 28 e 28 novembre.

Un’occasione per esplorare il suo territorio e la rigogliosa macchia mediterranea da cui è circondato, con i suoi lecci secolari, i mirti, le querce e molto altro. Non solo, questo luogo è anche ricco di sorgenti di acqua suggestive, come quella del Gupunnio, conosciuta anche come “Sa Unana Manna”, e quella del “Su Sapunadorju”, cioè il lavatoio.

Un tesoro naturalistico che si affianca alle tradizioni culinarie e artigiane secolari, custodite gelosamente: l’Autunno in Barbagia 2015 sarà anche infatti l’occasione per ammirare i maestri artigiani intenti nella lavorazione dei tradizionali cestini di asfodelo, interamente intrecciati a mano, ma anche degustare e assistere alla preparazione dei piatti tipici del luogo.

Consigliabile in particolar modo è l’escursione verso il monte S’Asisorgiu, altresì conosciuto come la “Finestra della Sardegna” da cui si possono ammirare entrambi i mari che bagnano la Sardegna a est e ovest. E’ assolutamente da visitare la parrocchiale di San Michele Arcangelo, che ospita all’interno il crocifisso dipinto dal celebre pittore ollolaese Franco Bussu.

Partecipare alla manifestazione dell’Autunno in Barbagia 2015 sarà l’occasione perfetta per visitare Ollolai, che per l’evento aprirà le sue storiche cortes ai visitatori. Che aspettate? Prenotate il vostro volo per la Sardegna a prezzi vantaggiosi con Air Italy.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/cristianocani