Il ponte di San Francisco: come organizzare una visita al Golden Gate Bridge

Conosciuto in tutto il mondo per la meravigliosa vista sulla baia, il ponte di San Francisco – il Golden Gate Bridge  – è sicuramente uno dei simboli dell’intera nazione e una delle tappe imperdibili di un viaggio a San Francisco. Scopriamo la storia, le curiosità e tutto quello che c’è da sapere per visitare questa incantevole attrazione.

Storia e curiosità

Inaugurato il 27 maggio 1937 dopo 4 anni di lavori (iniziati il 5 gennaio 1933), il Golden Gate Bridge è il ponte sospeso che si erge sullo stretto tra la baia di San Francisco e l’Oceano Pacifico – detto appunto Golden Gate – collegando la città di San Francisco alla Contea di Marin e, in particolare, la vicina città costiera di Sausalito. Prima della costruzione, le due sponde della baia di San Francisco erano collegate solamente via traghetto.

Progettato dall’ingegnere Joseph Baermann Strauss in collaborazione con l’architetto Irving Morrow e gli ingegneri Charles Alton Ellis e Leon Moisseiff  (che in seguito, su modello del Golden Gate, realizzerà il Manhattan Bridge di New York), il ponte di San Francisco è ancora oggi considerato come una vera e propria icona architettonica tanto da essere dichiarato una delle moderne Meraviglie del mondo. Fino al 1964, ha mantenuto inoltre il primato di ponte a sospensione più grande del mondo.

Lungo complessivamente 2,71 chilometri (con la passerella che si trova sospesa a 67 metri dal mare), il ponte è caratterizzato dalle due imponenti torri che svettano sulla baia raggiungendo un’altezza di 225 metri e dall’inconfondibile colore arancio (una tonalità di arancione chiamata arancione internazionale) scelta appositamente per abbinarsi meglio al paesaggio circostante e, al contempo, per rendere il ponte pienamente visibile quando immerso nella nebbia.

Visitare il ponte di San Francisco: le informazioni utili

Come abbiamo anticipato, visitare il Golden Gate Bridge è una delle esperienze da non perdere di una vacanza a san Francisco.

Il ponte può essere attraversato a piedi o in bicicletta, accompagnati da uno dei tanti tour guidati che si organizzano con partenza dal Fisherman’s Wharf. Sconsigliamo la visita in auto – che prevede il pagamento di un pedaggio – per l’assenza di piazzole di sosta: affidatevi, invece, alle linee di bus che attraversano il Golden Gate (28, 30, 70 e 101).

Per sapere tutte le curiosità sul ponte, cominciate la visita dal Golden Gate Bridge Welcome Center prima di raggiungere il Vista Point sul lato nord.

I punti panoramici sul ponte di San Francisco

Il Golden Gate Bridge merita di essere ammirato e fotografato da diversi punti di osservazione che offrono una vista assolutamente unica. Tra i migliori vi consigliamo:

    • Moore Rd Pier;
    • Battery Spencer;
    • Hyde Street Pier;
    • Pier 39;
    • Coit Tower;
    • Marin Headlands.

     

Continuate a seguire i nostri consigli di viaggio per scoprire cosa vedere a San Francisco e preparatevi a viaggiare verso questa città con le offerte sui voli per San Francisco di Air Italy.