Passione per la Natura? Una visita all’Orto Botanico di Napoli

L’Orto Botanico di Napoli è aperto tutto l’anno. Una vera chicca per tutti gli appassionati della natura. Fondato agli inizi del XIX secolo, la sua struttura si occupa di ospitare al suo interno le specie vegetali utili all’uomo o a rischio d’estinzione. Una tappa immancabile anche per chi visita Napoli per pochi giorni.

Sviluppato su una superficie di 12 ettari, l’Orto Botanico di Napoli raccoglie ben 25.000 esemplari di piante organizzate secondo criteri tassonomici e raggruppate in collezioni. È inoltre dotato di un’area espositiva esterna, in cui sono sistemati, per gruppi, alberi di medie e grandi dimensioni che restituiscono, con la loro collocazione ponderata, degli scorci suggestivi e tipicamente naturalistici.

Il criterio utilizzato per catalogare le piante è stato, infatti, quello di ricreare i loro ambienti originari, per fare in modo che ognuna di esse avesse maggiori probabilità di sopravvivere e di restituire allo sguardo dei visitatori il suo innato splendore. Nell’Orto Botanico di Napoli non mancano ambienti di sicuro impatto come l’Agrumeto, il Deserto, il Palmeto e la Spiaggia.

Seguendo i percorsi che i curatori hanno pensato per i visitatori, l’Orto propone diverse manifestazioni stagionali, come la Festa della Primavera o la Festa dell’Albero – in Autunno –, pensate per trasmettere alle persone il primitivo valore del ciclo delle stagioni, espresso dallo sbocciare dei fiori o dal cadere delle foglie. In una città caotica come Napoli, poter godere di simili spettacoli è un privilegio di cui è bene avvantaggiarsi.

L’Orto offre anche le sue magiche atmosfere per l’ambientazione di eventi e spettacoli. Per i bambini, si organizzano attività culturali di grande suggestione, come il teatro e la narrazione di fiabe.

Per maggiori informazioni su orari di apertura e sulle attività speciali organizzate dall’Orto, si può fare riferimento al sito ufficiale dell’istituzione.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/brentdanley