Orto botanico di Catania: il verde della Sicilia

L’orto botanico di Catania è una vera e propria oasi di verde e pace nel centro della città.

Il giardino è gestito e diretto dal dipartimento di Botanica dell’Università di Catania che da tempo garantisce e salvaguarda una florida vegetazione. Fondato nel 1858 dal monaco benedettino Tornabene, si estende su una superficie di 1600 mq e al suo interno ospita quattro importanti collezioni: le palme, le piante esotiche, le piante succulente e l’orto siculo.

La collezione di palme include oltre 100 esemplari che appartengono a 40 specie differenti e si trovano in specifici settori oppure nel bel mezzo delle aiuole. Di grande interesse sono le collezioni di piante esotiche, esemplari arborei provenienti da ogni parte del mondo che raggiungono anche notevoli dimensioni. Quella delle piante succulente rappresenta invece la collezione più ricca dell’orto botanico di Catania, nata ad opera del monaco fondatore nel 1887, nonché l’area più attrattiva dell’intero sito. Infine l’orto siculo, organizzato in una serie di aiuole rettangolari, in costante incremento, dato il notevole interesse rivestito sia a livello scientifico che didattico.

L’ingresso all’orto botanico di Catania costa solo 4€ ed è visitabile tutti i giorni dal lunedì al sabato. Su richiesta è possibile anche effettuare visite guidate. Prenota il tuo viaggio con Air Italy e vola nella splendida Sicilia.

 

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/elenmerlika