Napoli: le leggende del Cimitero delle Fontanelle

È un antico ossario del Rione Sanità, nel cuore di Napoli, e si sviluppa all’interno di quelle che fino al Seicento erano delle cave di tufo. Il suo nome deriva dal fatto che in tempi remoti c’erano delle fonti d’acqua. Ma a rendere davvero speciale il cimitero delle Fontanelle sono le tante leggende che gravitano intorno a esso.

Il cimitero delle Fontanelle è famoso per un antico rituale: una persona poteva decidere di “adottare” una delle anime senza nome (dette “pezzentelle”) che erano state sepolte nell’ossario; questa “adozione” avveniva ponendo uno dei crani (“capuzzelle”) dell’ossario all’interno di una cassetta di legno, oppure di marmo; in cambio si credeva che la pezzentella garantisse la sua protezione alla persona che l’aveva adottata.

In un luogo come il cimitero delle Fontanelle non potevano che fiorire diverse storie. Una delle più celebri è la leggenda dal Capitano. Si narra di una giovane promessa sposa che era molto legata la teschio di un capitano, a cui rivolgeva spesso le sue preghiere. Il futuro marito, forse per gelosia, si recò anch’esso al cimitero e, dopo aver conficcato un bastone nell’occhio del teschio, lo sbeffeggiò invitandolo al suo matrimonio.

Il giorno del matrimonio si presentò uno sconosciuto vestito da carabiniere, ceco da un occhio. Quando lo sposo gli chiese chi fosse, il misterioso ospite gli rispose che proprio lui lo aveva invitato. Poi il carabiniere si spogliò, rivelandosi essere uno scheletro.

Un’altra leggenda riguarda invece la capuzzella di Donna Concetta. Questo cranio si trova all’interno di una piccola teca di legno. E mentre le altre capuzzelle sono coperte di polvere, quella di Donna Concetta è sempre perfettamente lucida. Una lucidatura che è stata interpretata dai devoti come il sudore delle anime del Purgatorio: infatti il teschio di Donna Concetta è anche conosciuta come “la testa che suda”.

Insieme a Napoli sotterranea, il cimitero delle Fontanelle è uno dei luoghi più affascinanti del capoluogo partenopeo, diventato celebre anche grazie alle diverse leggende. Un’attrazione da non perdere: allora perché non prenotare subito il tuo volo per Napoli con Air Italy Fly?

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/triptorome2006